facebook rss

Domani pomeriggio a Mozzagrogna
i funerali di Antonio Cianfrone

ASCOLI - In mattinata, in videoconferenza dai penitenziari di Marino del Tronto e Castrogno (Teramo) sono in programma gli interrogatori di garanzia dei coniugi Spagnulo accusati dell'omicidio dell'ex vice comandante della Stazione di Monsampolo. Risponderanno alle domande degli inquirenti o si avvarranno della facoltà di rimanere in silenzio?

Si terrà domani mattina, sabato 13 giugno, a partire dalle ore 9,30, l’udienza di convalida dei fermi di Giuseppe Spagnulo e Francesca Angiulli.

Marito e moglie appariranno, naturalmente non in contemporanea, in videoconferenza di fronte al giudice delle indagini preliminari Annalisa Giusti dalle case circondariali di Ascoli e Teramo dove sono reclusi da martedì pomeriggio.

Antonio Cianfrone

Nel pomeriggio, invece, a Mozzagrogna (Chieti) ci sarà, alle ore 15, l’ultimo saluto all’ex maresciallo Antonio Cianfrone nella chiesa parrocchiale. Poi la salma, che al momento si trova all’obitorio dell’ospedale “Mazzoni”, sarà tumulata nel cimitero della cittadina abruzzese.

Sul comportamento che terranno gli Spagnulo di fronte al Gip (se risponderanno alle domande o si avvarranno della facoltà di tacere) non si sbilancia nemmeno l’avvocato difensore Alessandro Angelozzi.

«E’ una decisione loro, li ho incontrati una volta sola». Intanto la comunità spinetolese è ancora sconvolta dalla fine dell’ex maresciallo per tanti anni vice comandante della Stazione di Monsampolo del Tronto che ha competenza anche sul popoloso centro della Vallata.

«Era una brava persona, educata – dice Antonio Vagnoni, consigliere comunale e tipografo spinetoles – la sua morte ha provocato tanto dolore come testimoniano i tanti messaggi che stanno arrivando dai compaesani».

rp


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X