Quantcast
facebook rss

Scritta oltraggiosa
accanto alla chiesa:
nel mirino l’Anpi

ASCOLI - A pochi metri da quella del Cuore Immacolato, in via 3 Ottobre. Scendono in campo la stessa Associazione partigiani e tutte le forze politiche cittadine di centrosinistra. I precedenti in una zona che probabilmente ispira il vigliacco notturno di turno
...

Vicino la chiesa del Cuore Immacolato di via 3 Ottobre, è apparsa una foto che ha indignato tutti. Sul muro di cemento grigio c’è scritto “ANPI CANCRO”.

In attesa che venga rimossa – in realtà sui muri di Ascoli ce ne sarebbero da rimuovere migliaia a prescindere dal tipo di gravità – scende immediatamente in campo la stessa Associazione partigiani (Anpi) e, al suo fianco, Italia Viva, Ascolto & Partecipazione, Partito Democratico, Giovani Democratici, Psi, Art.1, Attivamente, Territorio e Sviluppo.

Si rivolgono al sindaco Marco Fioravanti «affinchè intervenga per fare rimuovere la scritta oltraggiosa». E aggiungono: «Ancora una volta la nostra città viene sporcata da un’ignobile e vile scritta apparsa, poche ore fa, nei pressi della chiesa dei Frati nelle vicinanze di Via Napoli. Ci teniamo a ricordare a chiunque si sia reso protagonista di questo oltraggio che Ascoli detiene orgogliosamente la doppia medaglia d’oro al valor militare per attività partigiana, come Comune e come Provincia».

A pochi metri di distanza, tempo fa, era comparsa un’altra scritta offensiva, quasi minacciosa. Quella volta nel mirino gli immigrati che venivano ospitati all’ex seminario di Carpineto.

Una zona, quella dove si incrociano via 3 Ottobre e via Napoli, che probabilmente ispira il cervello e la mano del vigliacco notturno di turno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X