facebook rss

Ascoli-Perugia, è vietato sbagliare:
in palio tre pesantissimi punti per la salvezza

SERIE B - Partita assai delicata domenica al "Del Duca" dopo il ko con la Cremonese. Gli umbri di Cosmi avversari molto motivati. Abascal chiamato al riscatto. Fischio d'inizio alle 20,30, arbitra il maceratese Sacchi

Da Ninkovic è attesa una prova d’orgoglio

di Bruno Ferretti

Tre punti per riscattare il rovescio casalingo con la Cremonese. E’ quello che domenica sera 21 giugno cerca l’Ascoli contro il Perugia. Un obiettivo da centrare a tutti i costi per non sprofondare in classifica. I playout possono ancora essere evitati purché non si continui a sbagliare. Vedremo cosa avrà potuto correggere Abascal in quattro giorni, dopo il ko con la Cremonese. Vedremo se Scamacca sarà in campo dall’inizio, chi sostituirà gli indisponibili Pucino e Padoin. Vedremo soprattutto se l’Ascoli scenderà in campo con una mentalità vincente. Un Ascoli capace di puntare più alla sostanza che alla forma, più pratico e agonisticamente determinato. Sono le armi necessarie per battere il Perugia che ancora può sognare i playoff.

Abascal ne ha convocati 24. Se verrà ammonito, per Cavion (diffidato) scatta la squalifica e a Venezia non ci sarà.

Abascal

Sentiamo, alla vigilia, il giovane tecnico spagnolo, la cui “mission” è salvare l’Ascoli. Ha convocato 24 giocatori,

Abascal, dopo la sconfitta con la Cremonese, occorre rifarsi. Come avete preparato questa partita?
«L’abbiamo preparata dopo aver analizzato insieme quella con la Cremonese, con la responsabilità di eliminare gli errori commessi e su quanto abbiamo concesso all’avversario. Abbiamo lavorato anche per migliorare l’arrivo in area di rigore, per essere più incisivi quando arriviamo sotto porta».

Che avversario si aspetta?
«Mi aspetto un avversario molto cinico, che riesce a sfruttare le proprie qualità. Il Perugia ha uno spessore importante, verrà sicuramente qui a fare una partita anche di sostanza».

Padoin è squalificato e Pucino infortunato: ha già in mente i sostituti?
«Abbiamo giocatori perfettamente all’altezza della situazione, che godono della fiducia mia e di tutta la squadra. In questi giorni ci siamo allenati con un alto livello di intensità per poter contare su un’arma in più».

Cosmi

ASCOLI (4-3-3): Leali; Andreoni, Gravillon, Brosco, Ranieri; Cavion, Petrucci, Troiano; Morosini, Scamacca, Ninkovic. A disposizione: Marchegiani, Valentini, Ferigra, Sernicola, Brlek, Eramo, Diogo Pinto, Maurizii, D’Agostino, Intinacelli, Trotta, Matos. Allenatore: Abascal.

PERUGIA (3-5-2): Vicario; Rosi, Sgarbi, Nicolussi Caviglia, Greco, Falzerano, Falasco, Di Chiara, Melchiorri, Iemmello. A disposizione: Fulignati, Albertoni, Nzita, Dragomir, Di Chiara, Buonaiuto, Konate, Benzar, Kouan, Capone. Falcinelli. Allenatore: Cosmi.

Arbitro: Sacchi di Macerata (assistenti Muto di Torre Annunziata e Ruggieri di Pescara, quarto ufficiale Camplone di Pescara).

Stadio: Del Duca, ore 20,30.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X