facebook rss

Acquaroli in corsa per la Regione,
Il sindaco Fioravanti:
«Espressione di coesione»

ASCOLI - E' il commento del primo cittadino che vede nell'onorevole di FdI la figura che riassume tutte le qualità necessarie per governare le Marche. Ecco i motivi

Francesco Acquaroli insieme con Marco Fioravanti

 

L’ufficialità della candidatura dell’onorevole Francesco Acquaroli a governatore della Regione Marche non è passata inosservata la sindaco di Ascoli Marco Fioravanti.

Immediato il suo commento:

«Uno straordinario lavoro di squadra da parte di un centrodestra unito e coeso ha trovato in Francesco Acquaroli il candidato presidente della Regione Marche.

Come ho più volte avuto occasione di ribadire, si tratta della miglior scelta che potesse essere compiuta nei confronti dei cittadini marchigiani.

Francesco Acquaroli, prima ancora che un amico, è una persona umile e competente, moderata nei comportamenti e concreta nelle azioni da mettere in campo.

Una figura che saprà fungere da raccordo tra le forze politiche di centrodestra e il mondo civico, un uomo capace di guidare il cambiamento e il rilancio nelle Marche.

Con Francesco Acquaroli il centrodestra unito può davvero costruire un nuovo progetto per le Marche.

Un progetto che darà finalmente risposte concrete alle tante esigenze manifestate dai cittadini della nostra regione in materia di sanità, agricoltura, turismo e infrastrutture.

Dalle aree interne alle zone costiere, Francesco Acquaroli sarà in grado di raccogliere le richieste e le necessità della popolazione marchigiana.

Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia hanno mostrato ancora una volta un grande spirito di coesione, individuando un candidato che, grazie ai suoi trascorsi da sindaco e consigliere regionale, potrà davvero essere artefice del rilancio di un territorio e di una comunità che per troppo tempo sono stati abbandonati.

Con Francesco Acquaroli è arrivato il momento di cambiare la Regione Marche».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X