facebook rss

Fondazione Carisap,
nell’Organo di indirizzo
entrano Albertini, Paci e D’Auria

ASCOLI - Elezione senza soprese. Il manager Francesco Albertini fa l'en plein, nella terza indicata dalla Regione Marche, con 16 voti su 16 votanti. Approvato anche il bilancio 2019 con risultati giudicati molto positivi. Incarichi anche per Carducci e Remoli

Con una votazione quasi bulgara l’Organo di indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno ha scelto questa sera i tre suoi nuovi componenti.

Si tratta del manager Francesco Albertini, dell’imprenditore Cristiano D’Auria e del giornalista Fabio Paci. Subentrano a Longino Carducci, Susi Santarelli e Benedetta Trevisani il cui mandato è scaduto.

Votazione senza sorprese.

Francesco Albertini, indicato nella terna proposta dalla Regione Marche, ha fatto l’en plein ottenendo 16 voti su 16 votanti.

Fabio Paci, candidato nella terna proposta dalle Università (Camerino, Macerata e Politecnica delle Marche) ha ottenuto 13 voti mentre 3 voti sono andati all’architetto Elisabetta Maria Agostini.

Nella terza terna, quella proposta dalle associazioni di categoria (Camera di commercio, Confindustria, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, Cna e Unione Provinciale Agricoltori), è risultato eletto Cristiano D’Auria con 11 voti contro i 5 di Vincenzo De Scrilli.

Nel corso dell’assemblea è stato approvato all’unanimità il bilancio al 31 dicembre 2019 che è risultato molto positivo (gli eventuali effetti negativi del Coronavirus peseranno nel bilancio 2020).

Confermato il collegio dei probiviri dell’Organo di indirizzo.

Altri nuovi incarichi: l’ingegner Longino Carducci va alla Fondazionre Ottavio Sgariglia Dalmente e il ragionere Sergio Remoli, ex vice presidente della Fondazione, è delegato nel Fondo HS Italia Centrale (Fondazione Housing Sociale).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X