facebook rss

Regionali, il Pd di Offida
punta sul tandem Casini-Curti
Stasera tocca ai Circoli ascolani

VERSO IL VOTO - Ritrovata l'armonia politica tra la storica roccaforte rossa e il partito provinciale dopo le fibrillazione degli ultimi mesi. Soddisfazione anche per l'ingresso dell'ex assessore Roberto D'Angelo nel direttivo del Piceno Consind.

Augusto Curti e Anna Casini

di Renato Pierantozzi

Il Pd di Offida ritrova, dopo mesi di fibrillazioni, la “condivisione” politica con il partito provinciale e punta sulla vice presidente uscente, Anna Casini, e sul sindaco di Force, Augusto Curti, nella corsa per un seggio alle Regionali 2o20. E’ stato questo l’esito unanime delle consultazioni (che il segretario provinciale Matteo Terrani, presentandole, non ha classificato come “primarie”, ndr ), nell’assemblea svoltasi ieri sera nei locali dell’Enoteca Regionale. Stasera tocca agli iscritti del quattro circoli ascolani. Poi toccherà, lunedì 6 luglio, all’assemblea provinciale dare il via libera ai quattro nomi (due uomini e due donne) per il listino da presentare nel collegio ascolano in vista del voto di settembre per il rinnovo del Consiglio regionale. Scontati i nomi di Casini e Curti, quest’ultimo anche come figura simbolo del cratere del terremoto. Il secondo uomo dovrebbe essere l’ex presidente della Provincia, Paolo D’Erasmo anche se si attende il voto dei circoli e la sintesi finale per l’imprimatur. Per la seconda donna invece si punta ad una candidatura di “servizio” ancora da individuare. A San Benedetto insieme alla Casini si è imposto l’attuale tesoriere provinciale, Claudio Benigni. Tornando ad Offida, l’assemblea è stata presieduta dal segretario del circolo Roberto Senesi che ha proposto i nomi di Casini e Curti. Anche il sindaco Luigi Massa ha ricordato «l’impegno e gli ottimi risultati raggiunti in questi 5 anni dalla Casini, candidatura imprescindibile quindi per il territorio Piceno, insieme a quella di Curti per quello che ha saputo mettere in campo come amministratore e per l’impegno profuso nella difficile partita della ricostruzione post sisma».

Valerio Lucciarini

Il tandem è stato poi “benedetto” anche dall’ex sindaco Valerio Lucciarini, soddisfatto per una ritrovata condivisione sulla linea politica a livello provinciale: «Se oggi -afferma- abbiamo una figura di primissimo livello, come quella di Mangialardi, per giocare e vincere la partita delle regionali, lo dobbiamo all’impegno di questo circolo che ha saputo anticipare una necessità di cambiamento al fine di costruire una coalizione di centrosinistra piu’ ampia e piu’ forte possibile, permettendo al PD locale di fare un percorso finalmente condiviso».

Dall’ex deputato Luciano Agostini è arrivata l’esortazione ad una campagna regionale che tocchi il più possibile i temi regionali e quanto di buono messo in campo dalla giunta uscente, riconfermando la fiducia anche lui ad Anna Casini e considerando la candidatura di Curti importante e necessaria per un territorio che, sebbene demograficamente meno significativo rispetto ad altre aree della provincia, è molto importante per estensione territoriale e che merita degna rappresentatività in questa fase delicata di ricostruzione post-sisma. Soddisfazione anche per l’entrata dell’ex assessore Roberto D’Angelo nel direttivo del Piceno Consind: «Un obiettivo politico molto importante -commenta sempre Lucciarini- raggiunto grazie all’impegno del Sindaco di Offida, del segretario della locale Circolo PD e del segretario Provinciale Terrani a cui vanno i miei ringraziamenti per l’ottimo lavoro svolto. Una figura di esperienza quella di D’Angelo che oltre a rappresentare degnamente il territorio della media alta vallata del Tesino nell’ente, darà sicuramente un grande supporto nella gestione di questo importante Ente».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X