Quantcast
facebook rss

Dalle cantautrici all’operetta,
ecco l’estate a prova di Covid

OFFIDA - Presentato il cartellone degli eventi tra sport, musica, cinema, cibo e teatro. Il 13 agosto ecco il trio composto da Mariella Nava, Rossana Casale e Grazia Di Michele. Il 5 settembre "Orfeo agli inferi"
...
Il commento dell'assessore Capriotti sulla stagione di eventi estivi

foto, video e testo di Simone Corradetti

Il lockdown non ha fermato la buona volontà dell’Amministrazione comunale e delle associazioni di Offida nella stesura di un programma estivo che rispetti le normative anti Covid, vietando di fatto gli assembramenti. La cittadina del “merletto a tombolo”, si è sempre distinta per la sinergia dimostrata negli anni, durante l’organizzazione di eventi, anche nei momenti più difficili come questo periodo storico dovuto all’emergenza Coronavirus.

La presentazione degli eventi

Oltre ai danni provocati dal sisma del 2016, si è aggiunta questa crisi economica dovuta ai due mesi di chiusura forzata delle attività commerciali e ristorative. Dopo la quarantena obbligatoria, le imprese hanno provato a rialzare la testa con una collaborazione serrata con le istituzioni locali, ma bisognerà aspettare la fine dell’alta stagione per poter tirare le somme.

Gli eventi più importanti sono: lunedì 13 luglio (ore 21) proiezione del film “Le invisibili” di Louis-Julien Petit nel piazzale di Santa Maria della Rocca, e il 13 agosto (ore 21.30) le “Cantautrici” del primo festival nazionale della canzone d’autore con Rossana Casale, Grazia Di Michele e Mariella Nava. Sabato 5 settembre (ore 21) l’operetta “Orfeo agli inferi” al teatro Serpente Aureo. Qui il calendario estate 2020.

«Un’estate particolare – ha affermato l’assessore alla cultura Isabella Bosano – dove abbiamo dovuto reiventarci per stilare un calendario che subirà delle integrazioni durante le prossime settimane». Per l’assessore al turismo Cristina Capriotti «c’è voglia di ripartenza, sfruttando tutte le caratteristiche paesaggistiche, la gastronomia, il buon vino, l’arte e le bellezze storiche del paese».
Infine, il sindaco Luigi Massa. «Sappiamo fare sistema nella collettività offidana, valorizzare il territorio e accogliere i turisti stranieri -rimarca- ma soprattutto quelli italiani, considerato che quest’anno dobbiamo puntare su un turismo nazionale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X