facebook rss

Quintana, operazione nostalgia:
nel giorno della Madonna della Pace
e delle cene propiziatorie,
spazio solo a eventi ridotti e calcio in tv

ASCOLI - Oggi 10 luglio 2020 erano in programma la cerimonia a Sant’Agostino, prologo della Giostra in notturna di sabato 11 luglio, e le tradizionali cene. E invece, come consolazione, Sestieri aperti solo ai soci, tra ricordi e progetti futuri. Ecco come si sono organizzati

Il Campo dei Giochi nel 2020 resta desolatamente vuoto

di Andrea Ferretti

L’annullamento della Quintana di ottobre, dopo quella di agosto, pone fine a dubbi e incertezze del mondo quintanaro che si appresta ufficialmente a vivere la prima estate senza rievocazione storica. Un fatto mai accaduto da quando la Quintana venne rispolverata nel 1955.

Se il “no” all’edizione agostana aveva sollevato un polverone di polemiche – scatenate dalla richiesta di disponibilità avanzata ai Sestieri – il secondo “no” non lascia strascichi, se non la formazione di due partiti contrapposti.

Da una parte chi resta dell’idea che era meglio fare almeno una Quintana, seppur mezza rabberciata, per non interrompere la tradizione. Dall’altra chi sostiene che è meglio così, senza correre rischi, aspettando il 2021.

Il sindaco Marco Fioravanti e il presidente del Consiglio degli Anziani, Massimo Massetti

LO SPIRAGLIO E I DUBBI – Uno spiraglio per il “sì” alla Quintana c’è stato un paio di giorni prima del secondo annuncio ufficiale del “no”. Ad aprirlo è stato il via libera alla Giostra dell’anello di Servigliano dove il 16 agosto si disputerà, in forma ridotta nel rispetto delle norme anti Covid, il Palio di Castel Clementino. Alla fine, buona pace di tutti, resta un 2020 senza Quintana.

Una decisione ponderata e giusta per evitare assembramenti (nei Sestieri, nelle strade e al Campo dei Giochi).

Una decisione discutibile se consideriamo quello accade ogni giorno (nei weekend anche di notte) all’interno e all’esterno di bar, ristoranti, pub, pizzerie, gelaterie, nella stragrande maggioranza di tutte le altre attività commerciali dove non si mangia e beve, negli chalet balneari, in spiaggia. E mettiamoci pure nei luoghi tipo Colle San Marco o la piana del Castelluccio dove negli ultimi fine settimana si sono registrati pienoni che hanno stracciato tutti i record.

LE CASSE E I CAVALIERI – Intanto i caposestieri continuano a tenere un occhio fisso su una cassa che quest’anno langue come non mai. Dopo la liquidazione del saldo del 2019 e un primo acconto sul 2020, sono in attesa della somma mancante. Lo scoglio più difficile è rappresentato dai contratti dei cavalieri giostranti. Che nel 2020 non giostrano e che, al massimo, applicheranno un piccolo sconto.

GARE SUL WEB – A riposo anche sbandieratori e musici i quali, dopo lo stop, oltre che locale anche nazionale, di campionati e tornei, si stanno sfidando con gare a distanza sul web. E’ anche un modo per restare in contatto nell’attesa di tempi migliori. Al palo anche gli arcieri che torneranno a sfidarsi non prima del 26 luglio 2021.

I sei caposestieri

I SESTIERI – Quattro Sestieri su sei hanno ufficialmente iniziato a organizzare serate-evento. Un modo soprattutto per ritrovarsi e, mantenendo la giusta (?) distanza, per parlare di Quintana tra ricordi, nostalgie e progetti futuri.

La serata odierna sarebbe stata quella dedicata proprio alle cene propiziatorie della Quintana di luglio. Una tradizione che chiudeva la giornata caratterizzata dal Saluto alla Madonna della Pace, prologo della notturna di sabato 11 luglio, che si sarebbe svolto nel pomeriggio in Piazza Sant’Agostino.

PIAZZAROLA – Nella sede presso la Cartiera Papale, sabato 11 luglio, in sicurezza e rispettando i protocolli anti Covid, serata biancorossa nel corso della quale verrà annunciato il bozzetto vincitore del 1° Contest “Disegna la nostra maglietta”. Il menù della serata: antipasto de lo musico (affettati, bruschetta e fritti), mezze maniche de lo sbandieratore, straccetti di pollo de lo vassallo con rucola, grana e aceto balsamico, con contorno di patatine fritte, dolce, gelato, acqua, vino. Posti limitati. Info e prenotazioni: 320.6980005.

SANT’EMIDIO – Nella sede di rua degli Sgariglia proseguono le serate a tema, anche in concomitanza con le partite dell’Ascoli Calcio, ma soprattutto con la collaborazione di professionisti del settore gourmet. Sabato 11 luglio cena&dopocena “Sognando la Quintana” con il Dj Set Roberto Mancini. Poi, domenica 12 luglio, pranzo. L’ingresso è riservato ai soli soci. Info: 327.7161639.

PORTA SOLESTA’ – Nella sede di via De Berardinis, “Taverna del Sole” aperta come tutta l’estate il venerdì (stasera anche partita dell’Ascoli in tv) e il sabato, ma solo per gli iscritti all’albo. Menù a tema e prenotazione obbligatoria al link https://tinyurl.com/ybkm73yx. Info: 320.4395433 -393.7197890.

PORTA TUFILLA – Nella sede di via Amadio, con accesso consentito solo a soci, iscritti all’albo di Sestiere e all’elenco simpatizzanti, proseguono le cene a tema del giovedì, venerdì e sabato. Stasera, in concomitanza con la partita dell’Ascoli (in tv su schermo gigante), a partire dalle ore 20 menù a base di crespelle, calzoni, patatine fritte e birra. Domani, sabato 11 luglio, al posto della Quintana in notturna c’è l’apericena, sempre a partire dalle 20. Info: 3283554043 – 3314324389.

Mancano all’appello Porta Maggiore e Porta Romana, dove ancora tutto (ufficialmente) tace.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X