Quantcast
facebook rss

Unicam prima in Italia
tra i piccoli atenei,
è il 17esimo anno di fila

PUBBLICATA la classifica del Censis: l’università, che ha anche sede ad Ascoli, si è piazzata anche quarta assoluta a livello nazionale ed è sul gradino più alto del podio nelle Marche
...

unicam

L’Università di Camerino ancora da record. Per il diciassettesimo anno consecutivo, infatti, si conferma al primo posto nella classifica degli Atenei italiani fino a 10.000 studenti, stilata come ogni anno dal Censis e pubblicata dal quotidiano La Repubblica, ottenendo un punteggio medio di 93,5, guadagnando ancora rispetto al punteggio dello scorso anno.

Rettore_Pettinari

Il rettore Claudio Pettinari

L’Università di Camerino, che ad Ascoli ha la Scuola di Architettura e Design, è un gradino sotto al podio a livello nazionale, quarta assoluta tra gli Atenei statali nonché al primo posto tra quelli marchigiani; il risultato ottenuto conferma dunque il forte impegno dell’ateneo nel mantenere sempre elevata, nonché migliorarla, la qualità dei servizi e della didattica offerta agli studenti.

Le classifiche, stilate dopo un attento e scrupoloso esame degli atenei statali e privati italiani, oltre ad analizzare ogni singola realtà accademica, hanno anche il fine di aiutare studenti e famiglie alla scelta universitaria.

«Sono chiaramente felicissimo ed orgoglioso di questo risultato che per il diciassettesimo anno consecutivo premia il nostro Ateneo -sottoline il rettore  Claudio Pettinari-. Con grande soddisfazione dedico questo successo ai nostri studenti, che sono i primi destinatari di tutte le nostre attività, di tutti i nostri sforzi e di tutte le nostre azioni. Per loro cerchiamo sempre di migliorarci, con loro progettiamo e costruiamo un futuro che li renda donne e uomini capaci di affrontare le sfide che la vita riserverà loro».

La sede di Ascoli della Scuola di Architettura e Design

«Ma permettetemi di ringraziare l’intera comunità universitaria che non si risparmia e dimostra quotidianamente un grande senso di appartenenza ad Unicam, reso evidente quest’anno in occasione dell’emergenza sanitaria, fronteggiata in maniera eccellente -continua. Nessuno si è sottratto ai propri doveri lavorando alacremente per continuare a garantire l’eccellente qualità dei servizi e la continuità della didattica e della ricerca, nell’intero periodo del lockdown. Non abbiamo permesso che si perdesse neppure un’ora di lezione, neanche una sessione di esami, neanche una sessione di laurea. Grazie a tutti».

«In questi giorni stiamo iniziando a tenere esami e sedute di laurea anche in presenza, mentre nel mese di settembre riprenderemo in presenza anche le lezioni -prosegue il rettore-. Manterremo comunque la possibilità di seguire le lezioni in modalità telematica. Per il nuovo anno accademico abbiamo anche lavorato ad una rimodulazione dell’offerta formativa con una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale, per rendere i nostri corsi di laurea rendendoli ancora più in linea con le esigenze degli studenti e del mondo del lavoro».

«Coloro che si immatricoleranno al primo anno di uno dei corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico di Unicam saranno esentati dal pagamento delle tasse universitarie -anticipa Pettinari-. Una opportunità in più per decidere di intraprendere un percorso formativo universitario dal momento che, come dimostrano anche i dati Almalaurea, la laurea rappresenta un importante investimento per il proprio futuro».

«Questa importante conferma – conclude il rettore– si unisce all’ottimo risultato finanziario conseguito anche quest’anno dal nostro Ateneo: grazie all’utile di bilancio ottenuto, infatti, continueremo ad investire sui servizi agli studenti, sulle borse di studio e su attività di grande innovazione che a breve annunceremo e alle quali stiamo lavorando da tempo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X