Quantcast
facebook rss

Dionigi cambia volto all’Ascoli:
playout alle spalle, ma è vietato
abbassare la guardia
(Le foto della vittoria)

SERIE B - Le pagelle dell'Ascoli dopo la vittoria con l'Empoli: terza di fila e seconda consecutiva al "Del Duca". Cavion migliore in campo. Prestazioni super di Eramo, Valentini e Ranieri. Tutti gli altri abbondantemente sopra la sufficienza
...

Eramo abbraciato da Cavion dopo il gol da tre punti

di Bruno Ferretti

(foto Facebook Ascoli Calcio)

LEALI 6,5 – Parte bene con un paio di parate notevoli, poi un paio di incertezze. Ma alla fine salva il risultato in almeno due occasioni.

Gravillon, ottimo rientro

GRAVILLON 7 – Grande rientro dopo la squalifica di tre giornate. Non sbaglia un intervento e risulta fra i migliori in campo.
VALENTINI 7,5 – Un rientro più che positivo dell’argentino che a fine partita viene festeggiato da tutti per l’eccellente prestazione. Fa valere l’anticipo con estrema determinazione, insuperabile nel gioco aereo.
RANIERI 7,5 – Si fa trovare pronto in ogni zona del campo. Se ci fosse stato il pubblico, ci sarebbe stata un’ovazione continua da parte dei tifosi nei suoi confronti. Difende da veterano e va anche vicino al gol che avrebbe forse chiuso il match.
PADOIN 7 – Nonostante l’età non più verde, sulla corsia di destra macina chilometri su chilometri risultando fra i migliori. Anima e cuore come pochi. Poi, sfinito, viene sostituito da Pucino nella parte finale.
BRLEK 6,5 – Disputa una gara molto positiva, sicuramente una delle migliori da quando veste bianconero, svolgendo la sua parte sempre con il giusto piglio.

Sernicola, altra prestazione maiuscola

CAVION 8 – Il migliore in campo. Corre per tre, non perde un pallone ed è velocissimo nelle ripartenze.  Determinante per la vittoria nei minuti finali, quando ha ancora benzina per rubare palloni e addirittura ripartire in dribbling. Doti fisiche straordinarie.
SERNICOLA 7 – Rendimento decisamente sopra le righe. Suo l’assist che manda in gol Eramo con un passaggio calibrato, un autentico bijoux. Una delle sorprese di questo “nuovo” Ascoli.
ERAMO 7,5 – Fulmina Brignoli con una fucilata dal limite su passaggio di Sernicola. E’ il gol che vale tre punti. Schierato a sorpresa dietro le punte, la mossa tattica di Dionigi si rivela decisiva. Si attacca infatti come un francobollo a Ricci, ispiratore della manovra dell’Empoli, non dandogli un attimo di respiro.
NINKOVIC 7 – Se non fa gol, fornisce passaggi smarcanti decisivi, come quando libera Sernicola che poi confeziona l’assist per il gol di Eramo. Si conferma come l’elemento più talentuoso della squadra. Possiede risorse tecniche eccezionali: quando gioca con la testa, diventa incontenibile.
SCAMACCA 6,5 – Stavolta non va a segno, ma per i difensori avversari è sempre uno spauracchio. Lavora mlto per la squadra, anche in fase di ripiegamento, aiutando perfino i difensori sui calci piazzati degli avversari.

Trotta

TROTTA 6,5 – Subentra a Scamacca e sfiora il gol con un sinistro che fa la barba al palo. Sempre nel vivo dell’azione, va in pressing su tutti i difensori fin al triplice fischio.
PUCINO 6,5 – Subentra a Padoin e fa valere le sue doti di duttilità tattica rendendosi utile soprattutto in fase di contenimento nel convulso finale.
PETRUCCI 6,5 – Subentra ad Eramo e disputa una grande partita attaccando e difendendo con uguale intensità. Dionigi crede in lui, e lui ogni volta risponde con i fatti. È stato così anche stavolta.
MOROSINI 6,5 – Rimpiazza Ninkovic nel finale facendosi trovare pronto.
FERIGRA 6,5 – Al posto di Ranieri ormai stremato, contribuisce a rafforzare il fortino bianconero durante il disperato forcing finale dei toscani.

ALLENATORE DIONIGI 8 – Ha cambiato mentalità alla squadra: tre vittorie in quattro partite parlano da sole. Con lui l’Ascoli sembra un’altra squadra.

LE FOTO DELLA VITTORIA


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X