facebook rss

Furto di scarpe, gli algerini tornano liberi
ma dovranno lasciare il Piceno

ASCOLI - Il processo si terrà il 14 dicembre. L'avvocato difensore Silvia Morganti sta valutando la possibilità di richiedere il rito abbreviato

Sono stati scarcerati a tempo di record i tre giovani algerini, difesi dall’avvocato Silvia Morganti, accusati di aver rubato un paio di scarpe dal valore di 300 euro in un negozio di San Benedetto (leggi l’articolo). Erano stati identificati grazie alle telecamere e poi rintracciati ed arrestati dalla Polizia al termine di un inseguimento nelle vie del centro sambenedettese.

Questa mattina si è svolto il processo per direttissima di fronte al giudice Claudia Di Valerio, in cui si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

Al termine il giudice ha deciso di rimetterli in libertà, ma con l’obbligo di non dimorare in provincia di Ascoli. Il processo è stato aggiornato al 14 dicembre. La difesa sta valutando di accedere al rito abbreviato.

rp

 

In 4 per rubare un paio di scarpe, la Polizia ne arresta tre


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X