facebook rss

Istituto Spontini, i complimenti
di Fioravanti e della Ferretti
Dal 5 ottobre il nuovo anno

ASCOLI - Fino a tutto luglio, per chi ne fa richiesta, proseguiranno i corsi che riprenderanno poi  il primo settembre per gli allievi  chiamati a sostenere gli esami. Sindaco e assessore in visita. La coordinatrice Maria Puca: «Questo anno scolastico rimarrà indelebile nella memoria collettiva»

L’assessore Donatella Ferretti e il sindaco Marco Fioravanti in visita allo “Spontini” di Ascoli

di Franco De Marco

Fino a tutto luglio, per chi ne fa richiesta, proseguiranno i corsi di formazione musicale nell’Istituto Musicale “Gaspare Spontini”.

Riprenderanno poi  il primo settembre per gli allievi  chiamati a sostenere gli esami.

Il 5 ottobre, invece, si aprirà il nuovo anno scolastico 2020-2021 naturalmente tenendo conto dell’andamento della curva dei contagi e delle conseguenti disposizioni a riguardo.

Maria Puca

La coordinatrice dell’Istituto, maestra Maria Puca, che ha fortemente voluto la riapertura della scuola dopo il lockdown, ha già ipotizzato che i corsi si articoleranno con modalità in presenza ma, all’occorrenza, anche con modalità on line mediante apposita piattaforma digitale.

E’ indubbio, così come per tutte le scuole italiane, che il nuovo anno scolastico, dal punto di vista organizzativo, presenta ancora tante incertezze.

Intanto però l’Istituto è pronto a far fronte a tutte le evenienze.

In altre parole i corsi sono garantiti come sempre e le famiglie possono fare affidamento sulla consueta qualità didattica.

«Certamente – commenta Maria Puca – questo anno scolastico rimarrà indelebile nella memoria collettiva come un tempo di difficoltà ed incertezze ma anche ricco di opportunità e di risultati insperati.

Lunedì 8 giugno ha rappresentato per l’Istituto  una data importantissima dal momento che ha segnato la ripresa dell’attività didattica in presenza come consentito dal decreto del presidente della Regione Marche del 21 maggio seguendo tutte le normative previste in materia di anti-Covid per garantire la massima sicurezza dei docenti, degli allievi e del personale».

Grande soddisfazione da parte di tutti i soggetti coinvolti, soprattutto i giovani studenti e le loro famiglie, per questo segnale di speranza, quasi di rinascita, dopo il lungo periodo di lockdown.

«La ripresa della didattica in presenza – fa notare la coordinatrice – ridona, nonostante il rigido protocollo di sicurezza da seguire, un ritorno alla normalità e alla bellezza di fare musica sotto la guida dei propri docenti. L’attività didattica on line offerta gratuitamente alle famiglie è stato un segno di vicinanza e di aiuto concreto per gli allievi chiamati a vivere un momento estremamente difficile».

La sede dello Spontini, ad Ascoli

La riapertura dello Spontini, da sempre punto di riferimento per tanti giovani, era imprescindibile e necessaria per far terminare l’anno scolastico 2019-2020 agli allievi dei corsi propedeutici e pre-accademici dando loro la possibilità di concludere i programmi previsti dal nuovo ordinamento e preparare così gli esami di livello che si terranno, per questo anno, nella sola sessione autunnale alla presenza, nella sede dell’Istituto, della commissione del Conservatorio “Rossini” di Pesaro.

Alla chiusura di questo anno scolastico molto “speciale” il sindaco Marco Fioravanti e l’assessore comunale alla cultura Donatella Ferretti hanno fatto visita all’Istituto incontrando docenti e allievi e complimentandosi per come è stata affrontata e gestita la ripartenza dell’attività didattica nella massima sicurezza.

«L’Istituto Spontini – ha tenuto a sottolineare il maestro Maria Puca – ringrazia tutti i docenti che in questo particolare momento hanno dato il meglio di loro stessi mostrando un grande attaccamento ai propri allievi e alla scuola. E ringrazia anche tutte le famiglie e gli studenti per la rinnovata fiducia».

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X