facebook rss

Nel carcere di Ascoli
c’è chi torna in campo
e chi aspira a fare il giornalista

I DETENUTI torneranno ad allenarsi in sicurezza, con il loro preparatore Valentino D'Isidoro (Csi), dopo il fermo dovuto al lockdown. Nei prossimi giorni, uscirà "L'eco del Marino", un periodico realizzato all'interno della casa circondariale nell'ambito di un apposito corso
di Simone Corradetti
Il Csi di Ascoli riparte con gli allenamenti di calcio nella casa circondariale di Marino del Tronto.
Sabato 25 luglio, i detenuti della sezione giudiziaria, incontreranno il loro preparatore atletico Valentino D’Isidoro, dopo lo stop dovuto all’emergenza Coronavirus.
Con il lockdown, tutte le iniziative che si svolgevano nel penitenziario ascolano, erano state sospese.
Adesso con grande entusiasmo il Csi, capitanato dal presidente Antonio Benigni e dalla responsabile della segreteria Eleonora Sacchini, ha annunciato la ripresa delle attività sportive che porteranno a nuovi incontri nelle prossime settimane, tra i detenuti e soggetti esterni.
Dopo questo periodo buio, si cerca di tornare alla normalità, utilizzando tutte le precauzioni anti Covid, per la riabilitazione motoria e la rieducazione del condannato, come già previsto dalla Costituzione.
Già nel dicembre 2019, la squadra dei detenuti, aveva incontrato l’ordine dei commercialisti, la Confindustria, la Sambenedettese, e la nazionale italiana dei sacerdoti, per regalare un sorriso, e una nuova possibilità a chi sta pagando il proprio debito con la giustizia.
Sempre nell’ultimo incontro natalizio, fu celebrata una messa dal Vescovo della diocesi di Ascoli Giovanni D’Ercole. 
Inoltre nei prossimi giorni, uscirà il nuovo periodico dei detenuti, che hanno frequentato il corso di giornalismo all’interno della struttura, dal titolo “L’eco del Marino”.
Infine il Csi, sta continuando la sua attività con i campi estivi per i bambini, che vogliono trascorrere una serena estate in compagnia, e all’insegna della socializzazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X