facebook rss

Amianto all’Ulpiani, partita la bonifica
Aule a prova di Covid, lavori imminenti

ASCOLI - La Provincia interviene con 55.000 euro per smaltire il materiale dai pavimenti di alcuni locali dell'Istituto Agrario. Per le scuole picene 750.000 euro per l'adeguamento alle norme anti Coronavirus

La Provincia ha predisposto in somma urgenza lo smaltimento di pavimento contenente amianto nell’edificio scolastico dell’Ita “Celso Ulpiani”. Tutto ciò al fine di prevenire qualsiasi criticità futura e preservare la salute pubblica.

L’Istituto “Celso Ulpiani”

L’intervento, in raccordo con l’Asur, è eseguito da una ditta specializzata a seguito di una ricognizione che ha riscontrato la presenza di amianto crisotilo nelle pavimentazioni e nei collanti sottostanti di alcuni locali della scuola.

I lavori, dell’importo di circa 55.000 euro, sono stati autorizzati con decreto del presidente della Provincia e approvati come debito fuori bilancio nell’ultima seduta del Consiglio provinciale con il voto favorevole dei consiglieri di maggioranza e quello contrario della minoranza. L’intervento è attualmente in corso di esecuzione ed i locali bonificati saranno riconsegnati in tempo per l’inizio dell’anno scolastico 2020-2021.

Recentemente la Provincia aveva provveduto a rimuovere una copertura eternit all’azienda agraria e qualche anno fa erano stati eseguiti analoghi interventi di smaltimento amianto presso le aule dell’Istituto alberghiero sito al terzo piano dell’Hotel Marche.

Il presidente della Provincia Sergio Fabiani

«Ringrazio i consiglieri che hanno votato la delibera mostrando attenzione e sensibilità spiega il presidente Sergio Fabiani-. Avevo chiesto sul provvedimento l’unanimità del voto del consesso e invece le consigliere di minoranza presenti non hanno ritenuto di accogliere questo invito. Me ne rammarico perché ritengo che su temi fondamentali come la sicurezza e la salute degli studenti e del personale scolastico dovrebbero superarsi divisioni di parte per il bene comune».

«Ribadisco che la sicurezza delle scuole costituisce una priorità assoluta per l’Amministrazione provinciale fortemente impegnata a garantire la fruizione degli spazi educativi in piena serenità. A tale riguardo – aggiunge Fabiani – ricordo che, per la messa in sicurezza delle scuole superiori di competenza in conseguenza dell’emergenza Covid, il Ministero dell’Istruzione ha stanziato per 750.000 euro per il Piceno. Gli uffici tecnici stanno già predisponendo i progetti per l’adeguamento delle aule didattiche in base alle prescrizioni e linee guida ed i lavori saranno eseguiti durante il periodo estivo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X