facebook rss

Movida, summit in Prefettura:
è stato deciso un giro di vite

ASCOLI - Si è riunito di nuovo il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. Verranno intensificati il monitoraggio e i controlli nel luoghi di aggregazione. Nel mirino anche abusivismo commerciale e contraffazione

La riunione in Prefettura

Nuovo focus oggi mercoledì 29 luglio in Prefettura, ad Ascoli, per esaminare i problemi di sicurezza dei Comuni della costa picena e approntare misure di contrasto ancora più efficaci per contrastare la movida.

Lo ha convocato il prefetto Rita Stentella, accogliendo una richiesta del sindaco di San Benedetto, Pasqualino Piunti. Vi hanno preso parte i vertici  delle forze dell’ordine e della Capitaneria di Porto e, in videoconferenza, lo stesso Piunti e i sindaci di Ascoli, Grottammare e Cupra Marittima. 

Nel corso dell’incontro sono stati riesaminati i dispositivi di controllo del territorio già operativi per una migliore pianificazione delle attività di vigilanza e controllo.

Sono stati programmati anche servizi aggiuntivi per contrastare l’abusivismo commerciale e la contraffazione.

I sindaci hanno evidenziato la necessità di  proseguire nell’azione di controllo per scoraggiare comportamenti irresponsabili da parte di cittadini e turisti che turbano l’ordine pubblico e possono determinare un aumento dei contagi da Covid. Nel mirino, manco a dirlo, gli assembramenti che in moltissimi casi appaiono davvero esagerati.

Un potenziamento dei servizi di controllo verrà messo in campo soprattutto nei weekend, con l’aiuto delle varie Polizie Municipali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X