facebook rss

Se n’è andato Mario Pignotti,
uno degli ultimi reduci di guerra

OFFIDA - Presidente e vice dell'Anmig di Ascoli hanno voluto ricordarlo con una nota. Pignotti, 96 anni, era anche il nonno di Simone Corradetti, collaboratore di Cronache Picene, al quale vanno le condoglianze di tutto il gruppo
Print Friendly, PDF & Email

Mario Pignotti

Se n’è andato a 96 anni Mario Pignotti, di Offida. Ieri pomeriggio, 30 luglio, nella chiesa dei frati cappuccini di Offida, l’ultimo saluto.
Pignotti, molto conosciuto e rispettato a Offida, era un reduce di guerra, figura ormai rara da trovare.
Per questo non si tirava indietro – fino a che ha potuto – nel condividere con le nuove generazioni, racconti e testimonianze.
Iscritto all’associazione nazionale mutilati e invalidi di guerra (Anmig), ha sempre partecipato alle commemorazioni del 4 novembre e del 25 aprile, ricevendo diversi riconoscimenti dalle istituzioni locali.
Il presidente Andrea Quaglietti e la vicepresidente Federica Corbelli dell’Anmig di Ascoli, lo hanno voluto ricordare in una nota.
«La nostra associazione – affermano – piange la scomparsa di un socio storico come Mario Pignotti, che ha sempre portato la sua testimonianza nelle scuole, facendo capire alle giovani generazioni, il sacrificio e la sofferenza di chi ha lottato per i valori di libertà e democrazia, che non sono sempre scontati.
La nostra è una grande famiglia, e vogliamo continuare a sensibilizzare i ragazzi, per non dimenticare il sacrificio dei caduti in guerra».
Pignotti fu chiamato alle armi appena maggiorenne, e  inviato al fronte, precisamente nelle montagne di Cividale del Friuli (Udine).
Subito dopo l’armistizio con gli americani, fu catturato dalle truppe tedesche e fatto prigioniero in Germania, dal 1943 al 1945.
A differenza di molti altri giovani che persero la vita, riuscì a mettersi in salvo grazie all’arrivo degli alleati, e potè riabbracciare i familiari che lo aspettavano nelle campagne di Offida.
Finita la seconda guerra mondiale, fu assunto dal Comune di Offida come operatore ecologico, fino al pensionamento nel 1979, e ha sempre coltivato la passione per l’agricoltura.
Mario Pignotti era anche il nonno di Simone Corradetti, collaboratore di Cronache Picene, al quale vanno le più sentite condoglianze da parte dell’intero gruppo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X