facebook rss

Calcio Dilettanti, si riparte
a fine settembre:
in Prima Categoria attenzione
ai settori giovanili

CALCIO DILETTANTI - Il Comitato Regionale della Figc ha reso note le date di inizio della nuova stagione agonistica: 27 settembre e 11 ottobre per i campionati, 20 settembre e 4 ottobre per le Coppe. Continuano i movimenti di calciomercato in Prima Categoria: spazio ai giovani in casa Cuprense, Castel di Lama con mille ambizioni, Orsini Calcio al completo

Paolo Cellini

di Salvatore Mastropietro

Mentre permangono numerose incertezze sui protocolli da attuare in caso di ripresa, è arrivato un grande passo in avanti per quanto riguarda i campionati calcistici provinciali e regionali. Nell’ultimo comunicato ufficiale del Comitato Regionale della Figc, infatti, sono state annunciate le date d’inizio della stagione sportiva 2020-2021. Il Comitato presieduto dal presidente Paolo Cellini ha attuato una distinzione tra i campionati a 18 squadre e quelli a 16 squadre.

I primi cominceranno a calcare il terreno di gioco il 20 settembre con le Coppe ed il 27 settembre con i campionati veri e propri.

Per i secondi, invece, tutto è spostato di due settimane: 4 ottobre (Coppe) e 11 ottobre (campionati). Il tutto resta naturalmente contornato da un alone di dubbio rappresentato dall’evoluzione della situazione epidemiologica. E’ stato specificato, infatti, che «le suddette date potrebbero subire modifiche in conseguenza di provvedimenti riguardanti l’emergenza da Covid».

Le società e gli appassionati del calcio dilettantistico sperano ovviamente che le date sopracitate per la ripresa vengano rispettate.

Per le società dei campionati a 18 squadre come l’Eccellenza e la Promozione, dunque, si prospetta un inizio della preparazione prestagionale nel giro di due settimane, considerati i tempi solitamente necessari per arrivare pronti al taglio del nastro. Per gli inizi o la metà di settembre, invece, sarà la volta delle società di Prima e Seconda Categoria.

Nonostante l’arco di tempo ancora ampio che separa dal ritorno in campo, anche i club piceni di Prima e Seconda si stanno mostrando molto attivi nella fase di costruzione delle varie “rose”.

Con i contributi economici – specialmente quelli dagli sponsor – che inevitabilmente subiranno un calo, sarà particolarmente importante la forza dei vari progetti con un’attenzione particolare rivolta ai giovani. Tra i club più attenti in questo senso c’è sicuramente la Cuprense, che continuerà a puntare fortemente sul proprio settore giovanile. La squadra guidata dal nuovo mister Matteo Marcaccio sarà composta da un mix di esperti e giovani. A fare la chioccia alla nutrita schiera di under ci saranno i confermati Pignotti, Di Girolamo, Carboni, Belardinelli, Zahroui e Stipa. I prodotti del vivaio già messisi in luce la passata stagione saranno Bellanova (2000), i gemelli Dozio (2000), Marcantoni (2001), Marchetti (2002), Mora (1999), Mori (2001), Ricci (2001), Zaharoui I. (2000). A completare l’organico i cuprensi potranno contare sull’esperienza del portiere Gaetano Lattanzi, recentemente protagonista con le maglie di Atletico Centobuchi e Civitanovese nel campionato di Promozione.

Fabio Poli (Castel di Lama)

La stessa strada è stata intrapresa dal Castel di Lama, nuovo sodalizio nato dall’unione di Villa Sant’Antonio e Lama United. La società del presidente Alesi e del vice presidente Ciotti ha messo il settore giovanile, riconosciuto come Scuola Calcio d’Elite, al primo posto del nuovo progetto tecnico. I giovani lamensi potranno contare su un’organigramma fortemente strutturato e destinato a rafforzarsi ulteriormente. Il Castel di Lama ha anche messo a segno le prime riconferme ed i primi colpi di mercato. Mister Fabio Poli avrà in rosa giocatori del calibro diMatteo Coccia, Davide Cialini, Ivan Candellori, Alessandro Traini e Ivan D’Angelo. Ben sette i nuovi acquisti: Lorenzo Monti dalla Real Virtus Pagliare, il portiere Pierpaolo Ciccioni dall’Offida, l’esterno Giorgio Corradetti, il centrale Paolo Paoluzzi, il centrocampista Antonio Pietropaolo, il classe 2001 Stefano Fioravanti e l’esperto bomber Alessio De Vecchis.

Simone Oresti (Orsini)

Tra le società già pronte per la ripresa c’è l’Orsini Calcio, pronto a ripartire con grande ambizione dopo la splendida cavalcata della scorsa stagione. Mister Simone Oresti potrà contare su un nutrito zoccolo duro della passata stagione, ma anche su nuovi acquisti in grado di dare una mano alla compagine ascolana nel 50esimo anniversario dalla propria fondazione.

Si tratta di Claudio De Santis, Maurizio Fratini, Fabio Mariotti, Alessandro Gaspari, Stefano Narcisi (tutti provenienti dal Villa Sant’Antonio), Matteo Rosati (Real Virtus Pagliare), Stefano Funari (Piceno United), Alessandro Catalucci (Jrvs Ascoli).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X