Quantcast
facebook rss

Serie B, Trapani retrocesso:
il Collegio di garanzia
respinge il ricorso

SERIE B - Niente da fare al Coni per il club siciliano che scende in Serie C insieme a Juve Stabia e Livorno. Confermata la doppia sfida playout tra Perugia e Pescara. Il Cosenza è salvo
...

Mister Aglietti (Chievo)

di Andrea Ferretti

Trapani retrocesso. Il Collegio di Garanzia del Coni ha respinto il ricorso del club siciliano Trapani contro la penalizzazione di 2 punti inflitta per “inadempienze amministrative sanate tardivamente”. La società siciliana, che si è affidata all’avvocato Eduardo Chiacchio, un esperto del settore, chiedeva la restituzione di almeno un punto. Secondo la difesa, il Covid che avrebbe impedito di rispettare la scadenza del 16 marzo per il pagamento di tutti gli stipendi, che è avvenuto successivamente.

Per questo motivo, sono confermati i verdetti emessi dopo l’ultima giornata. E cioè: il Cosenza resta in B, il Trapani in C insieme a Juve Stabia e Livorno, playout tra Perugia e Pescara.

Intanto, ma qui evidentemente non c’entra il Coni, è stato arrestato l’ex amminstratore delegato – da marzo a gugno 2019 – l’imprenditore Maurizio De Simone per reati societari, finanziari e tributari.

I PLAYOUT – Via libera dunque al doppio spareggio-salvezza. Lunedì 10 agosto gara di andata Perugia-Pescara e venerdì 14 agosto quella di ritorno Pescara-Perugia.

Ciciretti quando vestiva bianconero

I PLAYOFF – Sono iniziati, e sono stati da brivido con ben tre rigori sbagliati nella stessa gara (due dalla squadra poi eliminata), e con un gol decisivo segnato all’ultimo secondo del secondo supplementare. Erano gare secche, cioè ad eliminazione diretta.

Nella prima, a Verona, il Chievo dell’ex trainer bianconero Alfredo Aglietti ringrazia un altro ex bianconero (Ciciretti) e quel che resta del bomber La Mantia che hanno clamorosamente fallito un penalty ciascuno. Il primo se l’è fatto parere sullo 0-0, il secondo l’ha spedito alle stelle sull’1-0 dopo il vantaggio del gialloblù Garritano. Al Chievo, che aveva due risultati su tre a disposizione, per passare è stato sufficiente l’1-1. E non recrimina nemmeno più di tanto per l’errore, anche questo dal dischetto, di Dordevic sullo 0-0. Il pareggio di Tutino nel finale è stato inutile.

Ardemagni e Pulcinelli: foto d’altri tempi

Nel secondo playoff il Frosinone ha fatto fuori il Cittadella (2-3) con un gol al 121° di Ciano che ha deciso una sfida che al 90° si era chiusa sul 2-2 con doppietta del solito Diaw (Cittadella) e le risposte gialloblù di Salvi e Dionisi. Nel Frosinone da registrare un altro spezzone finale per l’ex capitano dell’Ascoli Ardemagni il quale sta chiudendo una stagione (probabilmente una delle ultime della sua lunga carriera di bomber) comunque da dimenticare.

Adesso, nella seconda fase, il Chievo riceve lo Spezia (sabato 8 agosto ore 21) e il Frosinone il Pordenone (domenica 9 agosto ore 21). Poi le gare di ritorno, sempre alle ore 21: Spezia-Chievo martedì 11 agosto, Pordenone-Frosinone mercoledì 12 agosto. Alle due vincenti non resta che la doppia finale: andata domenica 16 agosto, ritorno giovedì 20.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X