facebook rss

Grottammare primo Comune
“ciclabile” del Piceno

GROTTAMMARE - E' l'unico della provincia al quale è stata riconosciuta la "bandiera gialla 2020" della Federazione italiana ambiente e bicicletta (Fiab)

Solo il Comune di Grottammare figura tra  Comuni del Piceno che hanno ottenuto la “bandiera gialla 2020”, riconoscimento della Federazione italiana ambiente e bicicletta (Fiab). In questa speciale graduatoria c’è rientrata solo la “perla dell’Adriatico” visto che tutte le altre sono concentrate nel nord delle Marche: Pesaro, Fano, Mondolfo, Corinaldo.

In totale sono 136 le città italiane, comprese Roma e Firenze, che sono rientrate nella misurazione della Fiab del proprio livello di ciclabilità, cioè l’insieme di azioni e infrastrutture che migliorano sicurezza stradale e qualità urbana.

La valutazione, misurata con un punteggio da 1 a 5 bikesmile, è effettuata annualmente da esperti Fiab in base a parametri rigorosi stabiliti in partnership con soggetti importanti tra cui l’Istituto nazionale di Urbanistica e l’Associazione nazionale dei Comuni (Anci) insieme al partner tecnico dell’Università “La Sapienza” di Roma.

La speranza e l’augurio della Fiab è che a partire dal 2021 si aggiungano altre città marchigiane a beneficiare di questo riconoscimento, sempre più utile per attrarre i flussi turistici che si affidano alla fruibilità ciclabile dei luoghi, dalle Mtb a quelle elettriche, per la scelta delle località dove soggiornare.

Lungo le vallate dei principali fiumi delle Marche stanno nascendo vari percorsi ciclopedonali che andranno a confluire sulla Ciclovia Adriatica, la principale infrastruttura ciclabile nazionale in via di completamento.

Per partecipare a “ComuniCiclabili” sindaci e assessori possono contattare la Fiab, presente in tutte le città. La quarta edizione parte a settembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X