facebook rss

L’Atletico Azzurra Colli torna al lavoro, Castelli (Monticelli): «Pronti a ripartire con gli stimoli giusti»

CALCIO DILETTANTI - Arriva anche un'ordinanza del presidente della Regione, Ceriscioli, ad autorizzare la ripresa delle attività sportive dilettantistiche alla presenza di pubblico. Ci sono già le prime squadre che tornano al lavoro, come l'Atletico Azzurra Colli di mister Amadio. Entusiasmo in casa Monticelli: preso Croce e stretto un nuovo accordo con l'Orsini per rafforzare il vivaio

di Salvatore Mastropietro

Dopo il decreto del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, della scorsa settimana che autorizzava la ripresa di attività sportiva a carattere regionale con la presenza di pubblico, è arrivata un’ordinanza del presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, a rafforzare le indicazioni del governo. A partire da lunedì 17 agosto, infatti, è consentita la partecipazione del pubblico agli eventi sportivi secondo i seguenti limiti di numero: 1.000 spettatori per impianti all’aperto e 200 per impianti al chiuso.

Restano obbligatorie, comunque, misure di contenimento quali l’utilizzo della mascherina ed il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro. È stabilita, inoltre, la prenotazione ed assegnazione preventiva dei posti a sedere, ma le società sportive potranno ottenere delle deroghe attraverso specifiche richieste da presentare alla Regione.

Per il mondo del calcio dilettantistico la suddetta ordinanza rappresenta una bella ventata di ottimismo in vista della ripartenza. Le date stabilite dal Comitato regionale Marche – 20 settembre per i primi impegni di Coppa Marche – stanno inoltre ad indicare che manca davvero poco per l’inizio della preparazione precampionato per le varie squadre.

Peppino Amadio, tecnico dell’Atletico Azzurra Colli

La prima squadra ad annunciare la ripresa è stata l’Atletico Azzurra Colli, squadra del campionato di Eccellenza.

Già domani, lunedì 17 agosto, i calciatori rossoazzurri inizieranno la preparazione estiva agli ordini di mister Peppino Amadio. È stato proprio il tecnico a decidere per una ripartenza graduale che permetta alla “rosa” di arrivare pronta ed in forma all’inizio della seconda avventura della propria storia nel massimo torneo regionale. I collesi potranno contare anche sull’attaccante Antonio Polisena. L’attaccante classe 1997 torna a Colli dopo una buona seconda parte della scorsa stagione.

«Sono contento – ha dichiarato il bomber ex Vastese – di essere tornato in una società competente e seria come questa che mi ha permesso di crescere molto nell’ultimo anno. Ringrazio il presidente e il mister. Spero di ottenere grandi risultati insieme alla squadra affinché possa ripagare la fiducia riposta in me».

Polisena si aggiunge ad un gruppo di sette acquisti già ufficializzati nelle scorse settimane: Mauro Sosi, Stefano Ferrari, Massimo Vallorani, Federico Traini, Ivan Fazzini, Jonathan Ciabuschi e Matteo Albertini.

Il presidente Francesco Castelli (a destra) ed il nuovo allenatore del Monticelli Christian Settembri (a sinistra)

Negli ultimi giorni, invece, l’Atletico Azzurra Colli ha salutato Emanuele Croce. Il ragazzo è stato uno dei simboli della scalata verso il massimo campionato regionale avendo vestito per sei anni la casacca della compagine della Vallata del Tronto. In questi anni il calciatore si è distinto per la sua duttilità tattica – avendo ricoperto più ruoli del centrocampo e della difesa – e per il suo impegno. Qualità che torneranno utili al suo prossimo club: il Monticelli nel girone B di Promozione. L’ingaggio di Croce si va ad aggiungere ad un corposo nucleo di acquisti portati a compimento dal direttore sportivo Piero Spinelli nelle ultime settimane. La formazione biancazzurra arriva, dunque, ai nastri di partenza con la speranza di invertire la rotta rispetto alla passata stagione e disputare un campionato che torni a rendere orgoglioso il quartiere.

L’entusiasmo nella società ascolana è elevato ed è stato espresso recentemente dal presidente Francesco Castelli: «Ci siamo potenziati – ha dichiarato al sito del club – sia livello societario sia a livello tecnico dopo una stagione condizionata in modo determinante da questo maledetto virus. Siamo pronti a ripartire con motivazioni solide per dare ai nostri ragazzi gli stimoli giusti per un anno che li porti a tirare fuori le loro qualità sportive ma soprattutto umane».

L’attenzione principale sarà ovviamente rivolta al settore giovanile, che vede quest’anno una importante novità: è stato stretto un rapporto di collaborazione con l’Orsini (Prima Categoria) per rendere più solida l’organizzazione del vivaio. I presupposti per ricominciare nel migliore dei modi ci sono tutti e – sperano a Monticelli – si potranno realizzare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X