facebook rss

Aree cani super attrezzate o abbandonate

ASCOLI - Il caso del doppio spazio “Gioia Canis” in via Piemonte, un paradiso per cani grazie alla “Ciam”, e di quello situato nell’area ex Tirassegno

L’area per cani “Gioia Canis” di via Piemonte

di Andrea Ferretti

Aree per cani modello e aree per cani abbandonate a se stesse. Accade ad Ascoli, e la segnalazione giunge da uno dei tanti proprietari di cani il quale evidenzia cosa avviene in due diversi punti della città, a ridosso del centro ma distanti anni luce considerando il loro stato. Alla protesta, ma anche ai complimenti, allega foto che parlano da sole.

Partiamo dalla bella notizia che si riferisce alle due aree per cani di via Piemonte. Sono sempre molto frequentate perché tenute in perfetto stato grazie alla Ciam (la vicina azienda “Tutto per gli animali” di Giuliano Tosti) che se ne prende cura con grande passione. E, di fronte a questo, è pur vero che tutti contribuiscono al rispetto delle regole e a far sì che quei due spazi continuino ad essere meta fissa per cani e rispettivi padroni.

«L’erba sempre rasata, i cestini per i rifiuti, il recinto, il cancello che funziona: un vero e proprio paradiso per il mio cane e per quelli di tantissima altra gente che incontro ogni giorno». Non a caso sopra al cancello d’ingresso c’è l’insegna “Gioia Canis”.

L’ex Tirassegno

Il contrario accade invece a Porta Romana, all’interno dell’ex area del Tirassegno quasi interamente utilizzata come struttura sportiva.

Non ancora completato, venne inaugurato nella primavera 2014, a ridosso della seconda elezione a sindaco di Guido Castelli, che lo intitolò a Ugo Tasselli. Il cancello è chiuso con catena e lucchetto. Si potrebbe accedere da viale Treviri, ma chi lo fa entra in un’area ufficialmente chiusa, da anni in attesa di diventare un cantiere per la realizzazione della famosa “piazzetta di quartiere”.

In piena campagna elettorale, e quindi in vena di promesse, quel giorno Castelli parlò di una «zona adibita al divertimento degli animali». Ma quell’area cani è sempre rimasta di Serie B, fino a retrocedere in Serie C, abbandonata e dimenticata.

Il che spiega, forse, il motivo per cui sono purtroppo ancora in tanti a condurre i propri cani ad espletare i propri bisogni nel vicino Teatro Romano.

Il Teatro Romano


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X