facebook rss

“A testa alta”,
musica, prosa e passeggiate
per non dimenticare il sisma

ORGANIZZANO LE ACLI a Ripaberarda di Castignano con inizio domenica 6 ottobre. In programma anche il giro tra i calanchi. Tappe successive a Poggio di Bretta (Ascoli) il 13 settembre e a Montegallo il 18 ottobre

A 4 anni dal sisma, le Acli provinciali organizzano le giornate dal titolo “A testa alta – le radici della memoria”.

Si tratta di tre iniziative che verranno realizzate con il supporto dei circoli della zona a Ripaberarda (Castignano) domenica 6 settembre, Poggio di Bretta (Ascoli) il 13 settembre e Montegallo il 18 ottobre.

Il filo conduttore è la valorizzazione delle risorse umane, culturali, culinarie e paesaggistiche dei territori coinvolti attraverso passeggiate, laboratori di cucina, degustazione dei prodotti tipici e spettacoli artistici di musica, prosa e teatro.

Lo spettacolo dei calanchi (foto di Gabriele Vecchioni)

A conclusione di ogni giornata si terrà la proiezione del docufilm “A testa alta – I testimoni del tempo”, storie di resilienza di “ieri” per affrontare le difficoltà di “oggi”.

La giornata del 6 settembre a Ripaberarda partorà alle 15 con la passeggiata tra i calanchi con partenza dalla chiesa di Sant’Egidio. A seguire, il laboratorio di panificazione condotto da Rosa Sisti (alle 15,30), musica e prosa targata Acli Arte e Spettacolo (17,30) e, dopo la cena, la proiezione del corto fissata per le 21.

L’organizzazione si deve al contributo della Regione Marche per le attività artistiche e culturali, attraverso il progetto “Cantieri d’arte in movimento” e delle stesse Acli attraverso i fondi raccolti nel periodo post sisma per il progetto “Rigenerare le comunità”.

Per info e prenotazioni: 328.6273961


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X