facebook rss

Tradizione, trekking e resilienza:
torna la fiaccolata
per la Madonna del Chiarino

ARQUATA DEL TRONTO - Sabato 5 settembre la frazione di Colle ospiterà l'undicesima edizione della suggestiva manifestazione. Sisma, Covid e la frana del marzo scorso non hanno fermato lo storico momento. Partenza dalla chiesa di Santa Maria della Rocca. Il programma

Sabato 5 Settembre avrà luogo la undicesima edizione della “Fiaccolata in onore della Madonna del Chiarino” a Colle, frazione di Arquata.

Spettacolare immagine della fiaccolata

La fiaccolata, organizzata dall’associazione “Noi di Colle d’Arquata”, come ogni anno partirà dalla chiesa di Santa Maria della Rocca, piccolo edificio di culto situato su un costone di roccia in posizione panoramica sopra l’abitato, per poi scendere in paese.

Anche quest’anno la volontà degli abitanti di portare avanti la tradizione è stata più forte dell’emergenza Covid, la quale si è andata a sommare ad una situazione già di per sé assai complicata per via delle ferite lasciate dal sisma.

Inoltre, come se non bastasse, a marzo una frana si era abbattuta all’ingresso del paese, e solo a luglio sono stati avviati i lavori di messa in sicurezza della parete che ha ceduto.

Nonostante tutte queste avversità, l’edizione del 2020 presenta alcune interessanti novità che permetteranno la realizzazione dell’evento nel pieno rispetto della normativa anti virus.

La giornata, infatti, avrà inizio con l’escursione lungo il tratto del Sentiero Italia che parte da Accumoli, prosegue nei pressi di Capodacqua e Tufo, per poi attraversare Grisciano e risalire infine verso Colle d’Arquata.

Questo percorso è diventato nei mesi scorsi un tratto del Sentiero Italia grazie all’impegno di “Associazione Arquata Potest” che, seguendo le direttive della del Cai di Ascoli, ha recuperato varie mulattiere abbandonate ripristinando così il passaggio di un importante percorso di trekking nel territorio tra Marche e Lazio.

Uno scorcio di Colle (foto Vagnoni)

Ospiti d’onore dell’escursione saranno i ragazzi di “Và Sentiero” che stanno percorrendo tutto il Sentiero Italia da nord a sud e sabato 5 saranno proprio sul tratto tra Accumoli e Colle.

Tradizione e trekking si mescoleranno dunque a sottolineare l’importanza di stare insieme di una comunità che tiene duro, anche nei momenti più difficili come quello attuale, in cui le ferite del terremoto sono ancora fin troppo evidenti per via di una ricostruzione mai partita dopo ormai 4 anni.

“Tra fede e leggenda, si conserva vivo il culto della Madonna del Chiarino: la tradizione racconta che l’effigie della Madonna, proveniente dall’antico eremo situato tra le montagne di Colle di Arquata (dove dimorarono Sant’Amico e Frate Angelo da Fossombrone), scomparve più volte dalla sua nuova dimora (Chiesa di San Silvestro), per essere ogniqualvolta ritrovata nell’antico eremo tra i monti.
Questo avvenne fino a quando, nella Chiesa di San Silvestro, fu realizzata un’apertura che permise all’effigie di essere sempre rivolta in direzione dell’eremo.
Con la Fiaccolata i fedeli, venerando la Madonna del Chiarino, percorrono l’antica mulattiera che collega ancora oggi l’antico eremo all’abitato di Colle di Arquata”

IL PROGRAMMA:

8,30: Partenza escursione “Sentiero Italia” dall’area SAE di Accumoli
12: breve pausa a Grisciano
15: arrivo a Colle d’Arquata
(Punto di ristoro all’arrivo a Colle)

19: i tedofori da Colle raggiungono la Chiesa di Santa Maria della Rocca
20: inizio fiaccolata da Santa Maria della Rocca
20,30: arrivo della fiaccolata in piazza
(Punto di ristoro all’arrivo a Colle)

INDICAZIONI PER LA PASSEGGIATA ACCUMOLI-COLLE
Partecipazione gratuita.
Iscrizione obbligatoria sul sito di Và Sentiero: https://vasentiero.org/cammina-con-noi
Lunghezza percorso: 13,7 km
Dislivello: 400 metri
Un servizio navetta nel pomeriggio riaccompagnerà gli escursionisti da Colle ad Accumoli.

LA FIACCOLATA:
Posti limitati. Per partecipare come tedofori prenotarsi al 328.2089701.

Per questioni di sicurezza le fiaccole saranno esclusivamente quelle fornite dall’organizzazione (torce a vento). Tutti i partecipanti dovranno essere adeguatamente equipaggiati (calzature da trekking) e dovranno attenersi alle direttive degli organizzatori.

La manifestazione rispetterà le norme anti-Covid con obbligo dell’uso di mascherina e distanziamento. Si ringraziano gli sponsor e tutti coloro che con offerte contribuiranno all’organizzazione dell’evento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X