facebook rss

Il giallo della Sentina:
la madre ha riconosciuto
gli orecchini della sua Marketa,
e forse è di Tomas il corpo
ripescato a Giulianova

SAN BENEDETTO - Al porto della cittadina abruzzese alcuni pescatori hanno avvistato il cadavere di un uomo senza capelli, proprio mentre nelle acque della Sentina proseguivano le ricerche con i sommozzatori della Guardia Costiera. Tutto lascia presupporre che sabato notte la coppia abbia deciso di fare il bagno entrando in acqua (con un canotto) senza però più tornare a riva

Tomas e Marketa

Il cadavere della ragazza trovata domenica mattina nella acque di fronte alla spiaggia della Sentina, a Porto d’Ascoli, è quello della 17enne Marketa, giovane turista proveniente dalla Repubblica Ceca.

Marketa

In attesa del riscontro del dna, la madre della ragazza è intanto sicura che si tratta della figlia dopo che ha riconosciuto gli orecchini.

Non c’è invece alcuna certezza, ma tutto lascia presupporre che possa trattarsi di lui, sull’identità del cadavere avvistato da alcuni pescatori, e poi rispescato nelle acque del porto di Giulianova.

Proprio mentre nella zona della Sentina erano entrati in azione i sommozzatori della Guardia Costiera di San Benedetto.

Tomas

Potrebbe trattarsi infatti del corpo del 40enne Tomas Cerveny, fidanzato di Marketa, anche lui della Repubblica Ceca, che le forti correnti dei giorni scorsi hanno spinto verso sud, dal confine Marche-Abruzzo fino a Giulianova.

Non ci sono riscontri ufficiali, ma solo che si tratta di un uomo senza capelli, proprio come compare Tomas nelle foto, anche quella che lo ritrae con Marketa.

Se fosse confermata anche l’identità del secondo cadavere, appare del tutto evidente che i due sabato sera abbiano deciso di fare il bagno finendo per annegare.

La coppia era in vacanza e alloggiava a Martinsicuro.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X