facebook rss

Moda, le imprese tornano in fiera
Partecipazioni dimezzate
causa Covid

LE AZIENDE di Confartigianato Imprese Macerata-Ascoli-Fermo saranno impegnate con le fiere più importanti della stagione, tra cui Micam e The One. Il punto su un settore che cerca di riprendersi dagli effetti della pandemia

Riparte con determinazione e con le modalità adeguate nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di Covid-19, la stagione fieristica della moda primavera-estate 2021.

Paolo Capponi

Le aziende di Confartigianato Imprese Macerata-Ascoli-Fermo saranno impegnate con le fiere più importanti della stagione, tra cui Micam, White, Mipel, Linea Pelle e The One.

«Nella location di Milano Rho dal 20 al 23 di settembre si terranno in contemporanea, a parte White che avrà luogo nella consueta via Tortona dal 24 al 27 settembre, le fiere dedicate alle collezioni primavera/estate 2021 -commenta Moira Amaranti, presidente nazionale della Calzatura -. Queste edizioni saranno caratterizzate da una importante razionalizzazione delle collezioni che, riducendosi in ordine di numero complessivo di pezzi-campione, saranno comunque l’emblema dello stile italiano, dell’innovazione, della capillare ricerca di nuovi materiali e dell’eco sostenibilità».

Monia Amaranti

«Le imminenti fiere in conseguenza della brutale pandemia stanno registrando una riduzione di partecipazione da parte delle imprese che in alcuni casi va oltre il 50% delle presenze sia nazionali che estere – aggiunge Paolo Capponi di Confartigianato Imprese Macerata-Ascoli Piceno-Fermo -. Per quanto riguarda la partecipazione delle nostre aziende abbiamo riscontrato un calo medio pari al 40% dovuto perlopiù all’impossibilità, a detta dei nostri imprenditori, di non aver avuto la concentrazione necessaria per la predisposizione delle collezioni e per la generale mancanza di liquidità».

«Un plauso su quest’ultimo punto va fatto alla Camera di Commercio delle Marche e al suo presidente Gino Sabatini, per aver sapientemente predisposto un importante voucher dedicato alle aziende che parteciperanno alle prossime manifestazioni fieristiche -prosegue Capponi-. Non tralasciamo inoltre gli importanti provvedimenti messi in essere da Ice sulla gratuità di alcuni servizi e sulla partecipazione alle fiere estere, e quelli di Simest con i finanziamenti alle imprese rivolti all’export.

«Molto interessante – conclude- il qualificato e-commerce in piattaforme di assoluto rilievo, messo a disposizione da molti enti fieristici a supporto ed ad integrazione della fiera stessa che permetterà, oltre ai giorni in presenza, di prolungare e ampliare fino alle prossime edizioni autunno-inverno i tempi e le opportunità commerciali tra buyer ed imprese».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X