Quantcast
facebook rss

Rocca di Montevarmine abbandonato,
l’appello del Comitato al futuro
sindaco del Comune proprietario

CARASSAI - Il castello è di proprietà del Comune di Fermo. Si chiede anche di valutare la cessione all'Amministrazione comunale del borgo piceno dove è ubicato. «Un tale bene deve essere utilizzato per tutte le sue potenzialità. Non si può non parlarne o far finta di nulla».
...

La Rocca di Montevarmine, a Carassai, ma di proprietà del Comune di Fermo

 

La Rocca di Montevarmine, che si trova a Carassai ma è di proprietà del Comune di Fermo «versa in uno stato di gravissimo abbandono da più di dieci anni».

La denuncia arriva dal Comitato per la salvaguardia di Rocca di Montevarmine che lancia un appello ai candidati sindaco di Fermo per «prevedere un futuro per questo patrimonio».

«Il castello – scrivo gli esponenti del Comitato –  è minacciato da piante infestanti, tetti sfondati, spazi depredati e mura in cedimento.

Può invece essere utilizzato per svariati scopi sociali, turistici e di pubblico servizio che il Comune dovrebbe attivare a vantaggio di tutta la comunità.

Un bene pubblico di tali caratteristiche, non può essere lasciato nelle mani di nessuno ma utilizzato per tutte le sue potenzialità.

Non si può non parlarne o far finta di nulla.

Una potenziale perdita di questo immenso valore dimostrerebbe negligenza culturale e cittadina da parte di chi ci rappresenta.

Chiediamo dunque ai candidati sindaco di prendere in considerazione tale appello, affinché venga evitato il deterioramento del castello o di considerarne la cessione al Comune di Carassai, sperando di ottenere più lungimiranza e meno indifferenza.

Nella vostra futura amministrazione, quali sono le risposte verso questo patrimonio abbandonato?».

Risalente al XIV secolo con resti del X secolo, Roccamontevarmine è l’unico castello in tutto il Piceno che si conservi per intero. Mura poderose, chiesa, cortili, arciere, piombatoi e una torre con merli ghibellini che svetta con potenza sul verde panorama di piante secolari.

Il castello è stato da sempre meta di visitatori, costituendo un polo di attrazione per tutta la zona e un punto di riferimento storico per i paesi circostanti.

«Ma oltre a queste ovvietà, derivati dalla sua estrema bellezza, la Rocca – conclude il Comitato – possiede dentro di sé un bagaglio di affetti e di ricordi di cui chi ha avuto modo di viverla, ancora oggi se ne vanta».

 

 

Roccamontevarmine

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X