facebook rss

Ascoli, Ninkovic si allena da solo
Pulcinelli: «Se non torna
è sul mercato»

SERIE B - Il talento balcanico non ha risposto alla convocazione della società e si trova ancora in Serbia. E' in attesa di novità dal calciomercato. La sua volontà è quella di tornare in Serie A. Il patron, nel frattempo, è stato chiaro: «Lo attendiamo a giorni, ha ancora un anno di contratto con noi»

di Salvatore Mastropietro

Quasi come un deja-vu. In casa Ascoli è scoppiato ancora una volta un caso Ninkovic. Dopo la telenovela dello scorso gennaio, quando il calciatore rifiutò diverse destinazioni dopo essere stato messo fuori squadra dalla società, si sta riproponendo un’altra situazione delicata da gestire per il club bianconero.

Ninkovic

Nikola Ninkovic è presente nella lista dei convocati per il ritiro agli ordini del nuovo allenatore Valerio Bertotto. Tuttavia, a quasi due settimane dal raduno il talento ex Genoa non si è ancora visto, nonostante la società lo attendesse per la scorsa settimana dopo avergli concesso qualche giorno in più di vacanza.

Inizialmente si erano ipotizzate delle difficoltà causate dalla situazione Covid, considerando che la Serbia – dove si trova Ninkovic – è ancora considerato un paese a rischio dal Governo. Tuttavia, come testimoniano i diversi calciatori serbi della massima seria riusciti a tornare in Italia, l’ostacolo è facilmente aggirabile per quanto riguarda soggetti legati al nostro Paese da rapporti lavorativi.

La realtà, dunque, è diversa. Il talento balcanico si trova ancora nel proprio paese d’origine per scelta personale. Avrebbe fatto sapere di non aver intenzione di tornare ad Ascoli per il momento. Il calciatore, protagonista degli ultimi due campionati bianconeri, si sta allenando con un preparatore personale e starebbe aspettando novità dal calciomercato. In particolare, la sua speranza è quella di compiere il salto di categoria e tornare in Serie A dopo tre anni di cadetteria (uno ad Empoli e due ad Ascoli).

Pulcinelli

Proprio per questo, avrebbe messo da parte anche alcune allettanti proposte di club come Monza e Lecce, che puntano a disputare un ruolo da protagonista nel nuovo campionato di Serie B. Il suo procuratore Paolo Paloni dell’agenzia Football Trade sta quindi sondando opportunità nella massima serie. Si è parlato soprattutto di Verona, dato che piace molto al tecnico Ivan Juric, ma non ci sono state vere e proprie offerte per il momento. In alternativa, si guarda anche al mercato estero.

Per quanto riguarda la società di Corso Vittorio Emanuele, la posizione è abbastanza chiara. Il patron Pulcinelli, intercettato dai microfoni della Gazzetta dello Sport, ha spiegato: «Lo attendiamo a giorni altrimenti è sul mercato. Ha ancora un anno di contratto (scade nel 2021, ndr)».

Se il calciatore, come sembra, non ha intenzione di tornare, si attendono offerte concrete. Anche il direttore sportivo Giuseppe Bifulco, che sta avendo un gran da fare per il mercato in entrata, è alla ricerca di eventuali destinazioni per il serbo. Vista la situazione, il rischio di ricevere offerte non congrue al valore del giocatore è abbastanza elevato. Un’altra bella gatta da pelare, insomma, per il club bianconero, nella speranza che la situazione possa risolversi una volta per tutte.

L’AMICHEVOLE – L’Alma Juventus Fano 1906 comunica che, in occasione della partita contro l’Ascoli, in programma giovedì 10 settembre alle ore 18, lo stadio “Raffaele Mancini” non potrà essere accessibile a stampa e fotografi a causa delle normative anti-Covid.

L’Ascoli Calcio comunica ai propri sostenitori che non sarà possibile trasmettere in diretta Facebook le immagini dell’evento, come precedentemente comunicato, essendo inibita la tribuna stampa anche ai video operatori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X