facebook rss

Nei meandri della rete
con Norcini Pala,
ecco “Social…mente”

ASCOLI - Esce il volume dell'esperto di comunicazione, tra fake news, Facebook e Google. Una risposta dell’utente che non vuole essere prigioniero del web

Ancora vi stupite se, dopo aver cercato “Sicilia” su Google, sul sito dell’Ansa vi appare una pubblicità di un hotel di Taormina? Credete davvero di aver aggirato l’algoritmo di Facebook e di aver riscoperto i post di vostri amici che non vedevate? Lo sapevate che il termine “meme” deriva dalla zoologia? E’ vero che il 65% degli italiani non riesce a distinguere una fake news? Il vostro giornale preferito è il “Daily Me”? Preferite costruire le vostre opinioni nelle praterie o nei recinti?

Si parla di questo e molto altro nel volume “Social…mente” di Lanfranco Norcini Pala (edizioni San Paolo), da pochi giorni in libreria.

Una risposta dell’utente che non vuole essere prigioniero della rete è possibile e l’autore ascolano, esperto di comunicazione, la propone: approcciare il digitale con un pensiero analogico, disvelare i meccanismi di funzionamento dei social media, recuperare la dimensione del confronto e del dialogo tra gli utenti.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X