facebook rss

Samb, Stefano Colantuono
nuovo direttore tecnico

SERE C - L'ex tecnico della Salernitana ha firmato un contratto quinquennale. «Alla Samb sono legato in modo viscerale. Nelle ultime settimane ho avuto un colloquio con il presidente Serafino che mi aveva chiesto qualche suggerimento. Poi mi ha proposto questo ruolo. Ci ho pensato e ho accettato»

di Benedetto Marinangeli

Ora è ufficiale. Stefano Colantuono torna alla Samb. Ha firmato un contratto quinquennale con il club del Riviera delle Palme ed assumerà il ruolo di direttore dell’area tecnica ed organizzativo.

«Dopo le dimissioni di Salerno – dice Colantuono – sono tornato a San Benedetto dove vivo da oltre venti anni ed anche la famiglia ha inciso su questa mia decisione. Alla Samb, poi, sono legato in modo viscerale. Sono arrivato per la prima volta in rossoblù nel campionato di Eccellenza ’93-’94, chiamato da Paolo Beni, Emilio Scartozzi, Raniero Iacoponi e Nazzareno Torquati. Poi sono tornato con Luciano Gaucci e proprio qui ho iniziato la mia carriera da allenatore».

Stefano Colantuono

Ma come si è sviluppata questa operazione? «Nelle ultime settimane ho avuto un colloquio con il presidente Domenico Serafino –risponde Colantuono- che mi aveva chiesto qualche suggerimento per la Samb. Poi mi ha proposto questo ruolo. Ci ho pensato ed ho accettato. Ho firmato un contratto di cinque anni e conto di portarlo a termine dando un contributo al club rossoblù ed aiutarlo a crescere. Mi ha convinto il gande impegno di Serafino nella ricerca di infrastrutture come ad esempio per il campo di allenamento. Il presidente sta cercando di costruire qualcosa di duraturo nel tempo, poi ci saranno anche i risultati sportivi».

Colantuono specifica bene anche i suoi rapporti con Paolo Montero. «Prima di accettare questo incarico -spiega il neo direttore tecnico – ho avuto un colloquio con Montero e gli ho spiegato che io per lui devo essere una risorsa. Non andrò mai a fare l’allenatore e sono alla Samb solo per fare il direttore tecnico e organizzativo. Se Montero lo riterrà opportuno potrà avvalersi della mia esperienza. Non mi pesa assolutamente passare dal campo alla scrivania perché sarò vicino sia alla prima squadra che al settore giovanile».

«L’arrivo alla Samb di Stefano Colantuono – è Paolo Montero che parla – dà prestigio alla nostra società. Sappiano cosa ha fatto nella sua carriera soprattutto all’ Atalanta e per noi averlo vicino rappresenta un validissimo aiuto con i suoi consigli. Io ascolto sempre tutti, soprattutto da un uomo di esperienza come lui. Siamo contenti del suo arrivo perché ci aiuterà per fare bene».

Mister Montero e il presidente Serafino


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X