facebook rss

Ascoli, doppia ufficialità:
ecco Sarzi Puttini e Lico,
blindato il gioiello Franzolini

SERIE B - Doppio annuncio del club bianconero: prelevato dal Carpi il terzino sinistro classe 1996 e tesserato il trequartista albanese ex Lazio. Primo contratto da professionista per il 17enne: «Emozione indescrivibile»

di Salvatore Mastropietro

Mentre sono in chiusura le operazioni per l’approdo in bianconero di Cosimo Chiricò e Gianmarco Cangiano, l’Ascoli ha ufficializzato altri due innesti.

Il primo riguarda il terzino sinistro Daniele Sarzi Puttini, prelevato dal Carpi a titolo definitivo. Nato a Correggio l’8 giugno 1996, ha sottoscritto un contratto pluriennale col club bianconero. Si tratta, come detto, di un esterno basso di piede sinistro, che in passato ha ricoperto anche il ruolo di difensore centrale. Nella compagine emiliana ha svolto tutta la trafila del settore giovanile fino ad arrivare all’esordio in prima squadra in Serie B nel 2014 con Giuseppe Pillon in panchina. Nelle scorse stagioni ha anche vestito le maglie di Cuneo, Sudtirol e Fermana nel campionato di Serie C, dove in tutto ha collezionato oltre cento presenze.

Il secondo arriva, invece, dal mercato degli svincolati. L’Ascoli ha tesserato il classe 2000 Dean Lico. Trequartista di nazionalità albanese, è reduce da un’esperienza nella Primavera della Lazio. In precedenza è stato impegnato nei settori giovanili dello Skenderbeu, del Leganes in Spagna e dello Sporting Lisbona in Portogallo. Lico era aggregato al gruppo di Valerio Bertotto già da diversi giorni. Ha evidentemente convinto il tecnico piemontese e, dunque, la società bianconera ha deciso di formalizzare il suo innesto con un contratto pluriennale.

Andrea Franzolini

FRANZOLINI – Importante novità per quanto riguarda il centrocampista classe 2003 di proprietà del club di Corso Vittorio Emanuele. Nella mattinata di oggi Andrea Franzolini ha firmato il suo primo contratto da professionista dalla durata di tre anni (fino al 30 giugno 2023). L’Ascoli blinda, dunque, il suo gioiellino, cercato negli ultimi tempi da diversi club di Serie A (Fiorentina su tutti). Il ragazzo si è detto naturalmente molto felice per il traguardo raggiunto: «E’ un’emozione indescrivibile, che fa seguito alla gioia di aver preso parte alla preparazione precampionato con la prima squadra; quando alla vigilia del raduno mi è arrivata la chiamata della Società, non potevo crederci. Giocare con i più grandi ti fa crescere sotto tutti i punti di vista e quindi mi è servito molto, sia nel settore giovanile che con la prima squadra. Sicuramente la preparazione quest’anno è stata diversa rispetto a quella delle giovanili, è stata dura, ma tutti i compagni mi hanno aiutato dispensando consigli per me molto utili. Sono una mezzala impiegata sia a destra che a sinistra, mi piace molto l’inserimento in attacco».

Nel precampionato con la squadra di Bertotto il classe 2003 è andato anche a segno nell’amichevole contro la Vis Pesaro, disputata proprio nel giorno del suo 17esimo compleanno: «Segnare a Pesaro nella prima gara ufficiale, seppur in amichevole, mi ha dato un’emozione unica. Ricordo ogni istante: punizione di Laverone, cross sul secondo palo e il mio colpo di testa con la palla che passa sotto le gambe del portiere. I compagni mi avevano detto che dovevo portare la pizza il giorno dopo nello spogliatoio, ma ho preso tempo, spero di portarla per festeggiare l’esordio in campionato, sarebbe un sogno».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X