facebook rss

Il project financing sul riscaldamento
approda in Consiglio comunale

ASCOLI - La seduta è in programma martedì 29 settembre alle ore 15. In calendario anche una serie di variazioni di bilancio anche per i lavori da 2 milioni di euro alla scuola Sant'Agostino per cui il Comune ha partecipato ad un bando nazionale

di Renato Pierantozzi

Torna a riunirsi il Consiglio comunale con un ordine del giorno molto ricco e interessante. La seduta è stata convocata per martedì 29 settembre alle ore 15.

Palazzo Arengo

Si parte con la ratifica delle variazioni di bilancio già approvate dalla giunta per coprire le spese impreviste e urgenti come la proroga dei contratti a tempo determinato a causa del Covid (40.000 euro), il contributo per il concerto dell’Ail al Ventidio Basso (20.000 euro), l’assistenza sugli scuolabus (100.000 euro) e nuovi fondi ministeriali in entrata per l’acquisto dei libri (10.000 euro).

Un’ altra variazione riguarda la previsione all’interno bilancio (in entrata e in uscita) dell’Arengo degli stanziamenti (2 milioni) relativi alla partecipazione del Comune al bando nazionale per il miglioramento sismico della scuola primaria e dell’infanzia “Sant’Agostino“.

Anche per il nuovo velodromo di Campolungo, il Comune ha partecipato al bando nazionale “Sport e periferie 2020” richiedendo un contributo di 700.000 euro. Anche in questo caso è stata apportata una modifica al bilancio di previsione.

L’assessore al bilancio Dario Corradetti

In calendario anche la modifica delle aliquote dell’Imu per i fabbricati di categoria catastale del gruppo D (immobili speciali produttivi o terziari come le fabbriche) che passa all’1,14% di cui 0,76% allo Stato e 0,38% al Comune.

L’amministrazione, inoltre, ha definito una delibera contenente la “Definizione degli obiettivi strategici in materia di protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali nell’ambito delle misure finalizzate a daee attuazione alle disposizioni del regolamento (Ue) n. 679/2016”.

Tra i punti caldi all’odg c’è anche il nuovo “Regolamento per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata nel Comune di Ascoli”. Si tratta di un testo composto da 26 articoli che è già stato esaminato dalla commissione consiliare competente.

Tra i requisiti necessari bisogna, tra le altre cose, all’articolo 9 (comma a-bis) “avere la residenza o prestare attività lavorativa nell’ambito territoriale regionale da almeno cinque anni consecutivi” nonché vivere e lavorare nel Comune di Ascoli.

Marco Cardinelli

C’è grande attesa, infine, per la presentazione della delibera (relatore l’assessore Marco Cardinelli) relativa al project financing relativo alla “concessione dei lavori di adeguamento normativo, ammodernamento impiantistico e riqualificazione energetica e relativa gestione del servizio energia degli impianti termici di proprietà e/o in uso del comune di Ascoli Piceno”.

Al Comune, in data 6 marzo 2019, è giunta una proposta da parte di un soggetto privato (C.P.M Gestioni Termiche srl di Recanati) che è stata poi integrata e modificata. Si dovrà comunque svolgere una gara di appalto in base alle norme sulla finanza di progetto.

La proposta dei privati prevede la realizzazione di lavori per circa 2,2 milioni di euro per l’adeguamento normativo e la riqualificazione energetica degli impianti comunali oltre alla fornitura di combustibile per il riscaldamento, manutenzione ordinaria e straordinaria per un periodo di 15 anni.

In cambio il Comune verserebbe al privato un canone annuo di 619.500 euro oltre iva sempre per 15 anni.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X