facebook rss

Ascoli: rescinde Padoin,
Ninkovic in stallo
Un doppio colpo per la difesa

SERIE B - Ultimi tre giorni di mercato: rescissione per l'ex Juventus, mentre restano ombre sul futuro del serbo. In entrata si chiude per il centrale Spendlhofer ed il terzino Anastasio

di Salvatore Mastropietro

A tre giorni dalla fine del calciomercato, continua il lavoro senza sosta in casa Ascoli del dg Ducci e del ds Bifulco. Resta, infatti, da completare la rosa a disposizione di mister Bertotto con qualche altro tassello. Più delicata, invece, la questione del mercato in uscita, dove continuano a non sbloccarsi diverse situazioni.

Padoin in tribuna durante Ascoli-Perugia: la sua ultima foto in maglia bianconera

PADOIN – È di poco fa la notizia della risoluzione consensuale tra la società del patron Pulcinelli e Simone Padoin. Il duttile calciatore pluriscudettato con la maglia della Juventus termina dopo poco più di un anno la sua esperienza sotto le Cento Torri. Nell’ultima stagione ha collezionato in totale 32 presenze condite da 3 assist. «Il club bianconero – si legge nella nota del club bianconero – saluta un professionista serio, un atleta esemplare, una persona di grande spessore umano e gli augura le migliori fortune». Ciò nonostante, nel nuovo progetto tecnico di Valerio Bertotto per lui non c’è più spazio. Padoin è libero adesso di accasarsi altrove nel caso dovesse ricevere proposte concrete.

Ninkovic

NINKOVIC – Sempre per quanto riguarda le uscite, ci sono ancora mille incognite sul futuro di Nikola Ninkovic. Il calciatore continua a restare in Serbia. Da diverse settimane, dopo non aver risposto alla convocazione per il ritiro precampionato dell’Ascoli, il talento balcanico si sta ormai allenando individualmente con un preparatore personale. La sua volontà è chiara: lasciare il club bianconero per tornare in Serie A, o in alternativa, provare un’esperienza all’estero. Le poche proposte concrete arrivate – da club di B come Lecce e Monza – sono state, però, declinate dallo stesso calciatore. All’orizzonte non sembra esserci una soluzione pronta. L’Ascoli non ha di certo intenzione di tenere a libro paga il giocatore fino al prossimo giugno, senza sfruttare minimamente il suo talento. Ecco perchè, in questo mese di… vacanza prolungata, Pulcinelli e il giocatore hanno raggiunto un accordo che alla società fa risparmiare una mensilità. Che non è cosa di poco conto. Resta il fatto che Ninkovic sarebbe un gran bel valore aggiunto all’attuale rosa bianconera. Per cui, al suo ritorno a fine mercato (questione di giorni ormai) riprenderà il posto in rosa per giocarsi il posto nel 4-3-3 di Bertotto.

Il dg Ducci (a sinistra) prima di Ascoli-Perugia

CALCIOMERCATO – Nel frattempo l’Ascoli ha praticamente chiuso per un doppio colpo in entrata. In dirittura d’arrivo c’è l’approdo in bianconero del difensore Lukas Spendlhofer. Si tratta di un centrale austriaco classe 1993 con un passato nella Primavera dell’Inter e nel Varese in Serie B. Nelle ultime stagioni ha giocato in Austria con la maglia dello Sturm Graz, assieme al ritrovato compagno di reparto Avlonitis. Firmerà un biennale col club di Corso Vittorio Emanuele.

L’altro acquisto in arriva riguarda Armando Anastasio, terzino sinistro del Monza. Con la maglia dei brianzoli, il calciatore 24enne scuola Napoli ha collezionato un totale di 48 presenze in due stagioni vincendo lo scorso campionato di Serie C. In Serie B ha avuto esperienze con Parma e Cosenza. Il suo innesto dovrebbe essere formalizzato in un paio di giorni. In bianconero Anastasio andrà a ricoprire lo slot lasciato vuoto dalla partenza di Padoin. Si giocherà, dunque, il posto con Daniele Sarzi Puttini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X