facebook rss

Comitato per l’ordine e la sicurezza:
«Più controlli per il rispetto
delle misure anti Covid»

ASCOLI - Obbligo dell'uso della mascherina e del distanziamento e l'appello ad un maggiore senso civico da parte dei cittadini sono stati al centro dell'incontro in Prefettura tra le massime autorità della provincia. Un plauso unanime dei partecipanti per l'operato di Area Vasta 5

Si è tenuta oggi, 7 ottobre, in videoconferenza presso la Prefettura di Ascoli una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica cui hanno partecipato i sindaci dei Comuni di Ascoli, San Benedetto, Grottammare, Monteprandone, Castel di Lama, Cupra Marittima, Offida, Monsampolo, Monteprandone, Acquaviva quale rappresentante dei piccoli Comuni, le Forze dell’Ordine e i rappresentanti dell’Area Vasta 5, per la trattazione delle problematiche connesse alle misure i contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica di Covid 19.
Prendendo spunto dalla più recente evoluzione della curva epidemiologica del Covid 19 che ha evidenziato un incremento dei contagi, il prefetto Rita Stentella ha richiamato l’attenzione dei sindaci sulla necessità di sollecitare, nei modi ritenuti opportuni, il senso civico delle cittadinanze comunali, richiamandole a comportamenti responsabili.
Nel corso della riunione è stato espresso da parte di tutti unanime e grande apprezzamento per l’incessante opera svolta dall’Area Vasta 5 che è stata caratterizzata dalla tempestività nell’esecuzione dei tamponi e dalla ampia disponibilità dimostrata nel curare i contatti con le autorità scolastiche ed i sindaci per la risoluzione delle problematiche connesse alla riapertura delle scuole.
Si è poi convenuto sull’esigenza che siano intensificate le attività di controllo sulle misure anti Covid ed il prefetto ha richiamato l’attenzione sulla necessità di implementare la sinergica azione di sensibilizzazione sull’obbligo dell’uso della mascherina per tutta la giornata disposto dall’ordinanza regionale e da alcune ordinanze sindacali, nonché sull’obbligo del distanziamento sociale e sul divieto di assembramento.
Il prefetto a conclusione ha ringraziato gli intervenuti per la sinergica collaborazione confidando nel senso civico della collettività già dimostrato nel periodo del lockdown.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X