facebook rss

Stagione invernale al via,
il Cotuge pianifica l’attività

ASCOLI - Dopo la prima udienza del ricorso al Consiglio di Stato per l'affidamento degli impianti turistici dei Monti Gemelli, il Consorzio può procedere con l'affidamento, la revisione quinquennale e il collaudo per l'apertura. Sarà riattivato il servizio di webcam, e il Comune di Valle Castellana piazzerà le fototrappole. Il 17 ottobre inaugurazione della nuova sede del Consorzio

Il 24 settembre scorso si è tenuta l’ultima udienza del ricorso al Consiglio di Stato per l’affidamento degli
impianti turistici dei Monti Gemelli. Il procedimento amministrativo si è svolto in maniera estremamente
celere grazie anche alla disponibilità dei concorrenti di voler chiudere al più presto il ricorso per poter dar
modo al Consorzio (Cotuge), presieduto da Enzo Lori, di procedere con l’affidamento, la revisione quinquennale e il collaudo per l’apertura.

Una dura prova che ha visto una serie di scadenze ed avvenimenti ai quali in Consorzio ha reagito con
energia ed azione, grazie alla sinergia tra Amministrazioni e Consiglio d’Amminstrazione che non si sono fermati neanche sotto la pandemia Covid.

Enzo Lori, presidente del Cotuge

In vista quindi della riapertura degli impianti il Cotuge ha messo in campo provvedimenti volti alla valorizzazione e lo sviluppo del territorio nella stagione invernale, come del resto fatto per quella estiva. In
proposito ricordiamo le innumerevoli manifestazioni escursionistiche che dal Foltrone alla Girella passando per i Sentieri della Memoria, hanno convogliato l’attenzione degli appassionati di montagna sui Monti
Gemelli.

Fiore all’occhiello è la sinergia raggiunta con le sezioni Cai Ascoli e Val Vibrata che hanno portato
avanti il progetto “dai Borghi alle vette” con le prime tre edizioni.

Per l’inverno è stato realizzato l’ingresso preferenziale per i maestri di sci – in progetto da anni – che grazie a un accordo tra il nuovo gestore e gli stessi maestri, sarà operativo per le attività di insegnamento. Un provvedimento importante poi sarà quello dell’acquisto del nuovo battipista, anche questo in progetto da anni, che solo grazie al piano economico-finanziario quinquennale, approvato da tutti gli otto enti
facenti parte del nuovo statuto, sarà possibile acquistare.

Entro la prossima settimana quindi sarà noto il nominativo del nuovo gestore, attraverso pubblicazione della sentenza del Tribunale de L’Aquila. Intanto il Consorzio ha provveduto in questi mesi a rendere più ospitale la stazione con interventi di manutenzione che dovevano essere effettuati da tempo, anche in
conseguenza degli innumerevoli atti vandalici verificatisi nel corso dei mesi estivi.

Per questo sarà presto riattivato il servizio di webcam ma soprattutto implementato un servizio di sorveglianza attraverso il piazzamento di fototrappole, a cura del Comune di Valle Castellana, che si è offerto di implementare per proteggere il proprio territorio.

Le iniziative comunque non finiscono qui e per il 17, compatibilmente con le norme Covid, è prevista
l’inaugurazione della nuova sede, formalizzata in questi giorni, con la presentazione del nuovo portale web del Cotuge e di tante altre iniziative raggiunte con la sinergia dei Comuni teramani di Campli e Civitella.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X