facebook rss

Ascoli: Saric e Avlonitis ancora out,
Tupta: «Voglio giocare il più possibile»

SERIE B - Dopo il riposo domenicale, la squadra è tornata in campo agli ordini di Bertotto: ancora differenziato per il greco e l'ex Carpi. Il nuovo attaccante ha parlato dal ritiro della propria Nazionale

di Salvatore Mastropietro

E’ cominciata oggi, lunedì 12 ottobre, al Centro Sportivo “Picchio Village” la nuova settimana di preparazione dell’Ascoli in vista del prossimo impegno ufficiale, in programma sabato 17 ottobre alle ore 14 sul campo di Frosinone.

Dopo la giornata di riposo concessa ieri dallo staff di Valerio Bertotto, oggi pomeriggio la squadra è tornata ad allenarsi. Prima della seduta il gruppo squadra si è sottoposto ad un nuovo giro di test molecolari. Il tecnico bianconero ha predisposto un lavoro di attivazione, riscaldamento tecnico, potenza aerobica, possesso palla e partita finale.

Avlonitis

Hanno svolto allenamento differenziato in tre: Ndiaye, Avlonitis e Saric. Gli ultimi due non hanno ancora smaltito i colpi subiti nella gara col Lecce. L’ex Carpi aveva provato a rientrare nel gruppo nei giorni scorsi, ma sente evidentemente ancora fastidio. Bertotto spera di ritrovare a breve entrambi, che sono stati sicuramenti tra i più positivi nelle prime due uscite ufficiali. Assenti i nazionali Corbo, Lico e Tupta, che dovrebbero rientrare tra domani e mercoledì. Il gruppo si ritroverà nella giornata di domani per una doppia seduta di allenamenti con inizio alle 10 e alle 10,30.

Saric

TUPTA – Alla vigilia dell’impegno con la Nazionale Slovacca Under 21 contro la Francia, il nuovo attaccante bianconero Lobomir Tupta ha parlato ai microfoni della propria federazione. La punta arrivata dall’Hellas Verona nel corso dell’ultimo giorno di mercato ha parlato della scelta di lasciare i gialloblu per un’esperienza in prestito all’Ascoli: «Con la dirigenza e il mister Juric – ha detto – abbiamo deciso che sarei andato in prestito perché a Verona non avrei trovato molto spazio. Abbiamo aspettato fino all’ultimo momento per il trasferimento, ma sapevo da tempo dell’interesse dell’Ascoli: c’erano solo alcuni dettagli da definire. L’operazione prevede un diritto di riscatto e controriscatto. Sono contento – conclude – che però alla fine sia andato tutto per il meglio: voglio giocare il più possibile e fare bene anche a livello di club».

CORBO – Inizialmente convocato per lo stage di Firenze con la Nazionale Under 20, il difensore napoletano si ritroverà domani a disposizione della selezione Under 21 per la gara contro l’Irlanda. Questo a causa dei diversi positivi al Covid trovati nella formazione allenata dal CT Nicolato. La federazione ha, dunque, deciso di mandare in campo l’Under 20 in cui figura anche Corbo.

Corbo


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X