facebook rss

Ascoli: rabbia e recriminazioni
dopo la beffa di Frosinone,
ma nel mirino c’è già la Reggiana

SERIE B - Delusione nel day after della sconfitta contro i ciociari. Il patron Pulcinelli pone l'accento sui due rigori negati, Bertotto fa i conti con gli evidenti problemi di realizzazione. Squadra subito al lavoro per il turno infrasettimanale. Torna Avlonitis, si rivedono Buchel e Donis. Vellios in ospedale. Lunedì mattina caccia ai 672 bglietti

Andrea Di Maso, vice presidente

di Salvatore Mastropietro

Perdere fa sempre male, ma tornare a mani vuote dopo una prestazione come quella di ieri sul campo del Frosinone urta ancora di più.

All’indomani della sconfitta subita al “Benito Stirpe” c’è tanta rabbia in casa Ascoli, quasi “incazzatura” per citare le parole del patron Massimo Pulcinelli. Il numero uno della società bianconera ha affidato al proprio profilo Instagram le proprie impressioni nel dopo gara: «Dobbiamo sicuramente imparare a vincere e giocare al massimo due tempi, uno non basta. Ma a Frosinone è sempre la stessa storia».

Il riferimento agli errori arbitrali dell’arbitro Dionisi è abbastanza chiaro, come testimoniano le inequivocabili immagini dei due rigori negati in allegato al messaggio.

Bertotto

Decisamente più moderato il messaggio del vice presidente Andrea Di Maso, che ha posto l’accento su quanto di buono fatto vedere dai bianconeri: «In queste prime gare abbiamo visto una squadra padrona del gioco e del campo. Questo Ascoli ci farà divertire e farà sognare i tifosi con le meritate vittorie».

Di ottimismo ce n’è sicuramente in abbondanza ai piani alti e ce n’è anche in Bertotto, a cui non sfugge però un elemento piuttosto semplice del mondo del pallone: bisogna concretizzare. Guarda caso è proprio su questo aspetto che il tecnico piemontese aveva incentrato parte delle dichiarazioni prepartita. Tra i segnali positivi mostrati in queste prime uscite di campionato, quello delle tante occasioni da gol sprecate stona parecchio.

Le due punte centrali Bajic e Vellios non hanno sicuramente garantito l’apporto sperato. La struttura fisica di entrambi e la preparazione non svolta con il resto del gruppo sicuramente non sta giovando loro.

E non giova nemmeno il fatto che di palloni giocabili in area di rigore, ad eccezione forse del clamoroso gol mancato dal greco contro il Lecce, ne hanno avuti ben pochi. Che sia egoismo da parte di alcuni o semplicemente sfortuna, è chiaro che sotto questo aspetto urgono miglioramenti.

Vellios a terra dopo il colpo subìto che lo ha costretto a lasciare il campo e far chiudere l’Ascoli in dieci

Oltre ai gol mancano anche i punti e mai come stavolta i due aspetti sembrano collegati. L’ultimo posto in classifica è sicuramente marginale dopo così poche partite, ma resta un fatto.

Leggere il nome Ascoli così in basso non farà certamente piacere a Bertotto e i suoi. La squadra c’è, la qualità anche, così come qualche difetto. La svolta tanto evocata deve ancora arrivare ed il turno infrasettimanale contro la Reggiana giunge propizio per cercare di invertire il trend. I bianconeri dovranno cercare di trasformare la rabbia della beffa subita a Frosinone in benzina da sfruttare contro un avversario molto organizzato ma tutto sommato alla portata.

E chissà che non possa fare la propria parte anche il ritorno dei poco meno di 700 tifosi sugli spalti del “Del Duca”. Per l’esattezza si tratta di 672 tagliandi – tutti per la Tribuna Est Carlo Mazzone – che sono in vendita online dalle ore 10 di domani, lunedì 19 ottobre. E’ probabile che scompariranno nel giro di pochissimi minuti. 

Il gol del Frosinone

PICCHIO VILLAGE – All’indomani della sconfitta contro il Frosinone la squadra bianconera è tornata subito in campo agli ordini di mister Bertotto. I titolari del match dello “Stirpe” hanno svolto una seduta defaticante, mentre il resto del gruppo è stato impegnato in riscaldamento tecnico e partite a pressione. Dall’infermeria arrivano notizie positive per quanto riguarda Avlonitis, che ha pienamente smaltito il colpo subito nella gara col Lecce. Sono rientrati in gruppo anche Lico e Tupta, rientrati lo scorso mercoledì dagli impegni con le rispettive nazionali.

Sono tornati a disposizione anche Donis e Buchel, che hanno svolto lavoro differenziato assieme a Sarzi Puttini e Tassi. Mallé ha svolto terapie. Destano un minimo di preoccupazione, invece, le condizioni di Vellios, uscito malconcio contro i ciociari dopo un colpo subito al costato. Il greco ha trascorso la notte all’ospedale di Frosinone, in osservazione per 24 ore. Domani lunedì torna ad Ascoli. Sempre lunedì mattina è in programma un nuovo giro di tamponi e nel pomeriggio (15,30) la squadra sosterrà al “Picchio Village” la seduta di rifinitura.

GIUDICE SPORTIVO – Una giornata di squalifica al vice allenatore bianconero Claudio Bazeu, allontanato dalla panchina a Frosinone al 24’pt “per aver contestato con veemenza l’operato arbitrale”.

Il vice allenatore Bazeu

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X