facebook rss

La Samb non va oltre
il pari (1-1) con l’Imolese,
a Maxi Lopez replica Polidori

SERIE C - Vantaggio su rigore dei rossoblù, poi i romagnoli riescono a recuperare dopo cinque minuti con l'ex Siena. La squadra di Montero ora è a quota 11, al terzo posto in classifica. E domenica al "Riviera" arriva il Modena

di Benedetto Marinangeli

Un solo punto per la Samb contro l’Imolese con i rossoblù che possono recriminare per non avere saputo gestire il vantaggio di rigore con Maxi Lopez, subendo dopo soli sei minuti la rete del pari da parte dei romagnoli. Montero conferma lo stesso undici che ha sconfitto il Mantova domenica scorsa. Chi pensava che potesse adottare anche un leggero turn over è stato smentito dai fatti.

E così che di nuovo Botta a ridosso del tandem offensivo formato come sempre da Maxi Lopez e Nocciolini. Conferma anche per Enrici sull’ out sinistro difensivo con Liporace in panchina. 3-5-2 per Roberto Cevoli con l’ex Stanco e Polidori a fare da guastator in avanti. Parte bene l’Imolese che nei primi venti minuti di gioco cerca di imporre il suo ritmo al match e cerca la via della rete con D’Alena, Polidori e Stanco.

Maxi Lopez

Ma al primo vero e proprio affondo è la Samb a passare in vantaggio. Maxi Lopez vede l’inserimento in area di Shaka Mawuli che viene messo giù da Tonetto. Per Luciani di Roma 1 è calcio di rigore. Dal dischetto Maxi Lopez con il piattone destro spiazza Siano, realizzando il suo secondo centro stagionale. La partita sembra incanalarsi sui binari più consoni alla formazione di Paolo Montero ma l’ Imolese non ci sta ed arriva al pareggio un minuto dopo la mezzora. D’Alena pesca Rondadini sull’ out destro, preciso il cross dell’ esterno con Polidori che di testa sul secondo palo, solo soletto, mette dentro. Disattenta nell’ occasione la retroguardia della Samb.

Il primo tempo scivola così via senza altri particolari sussulti se si eccettua una conclusione di Nocciolini da posizione estremamente defilata e l’ammonizione rimediata da D’ Angelo. Al 41’ ci prova anche Stanco ma Di Pasquale chiude bene il varco. Nella ripresa subito in campo Lavilla per Scrugli, con la Samb che tiene in mano il pallino del gioco ma senza creare particolari problemi alla porta di difesa da Siano. L’unico brivido al 6’ st con una punizione di Nocciolini che non va poi così lontano dal palo. Per il resto si registra uno sterile possesso palla dei rossoblù, con i padroni di casa che si affidano ai lanci lunghi dalla trequarti per provare a scavalcare la linea mediana della Samb con D’Ambrosio e Dai Pasquale che fanno buona guardia.

E’ sempre Botta, comunque a provare ad inventare qualcosa ma è sempre braccato dai difensori romagnoli che riescono a fermarlo anche con le cattive maniere. Montero si gioca tutti e cinque i cambi per provare a cambiare l’inerzia del match ma senza esito. Entrano Malotti, Bacio Terracino, De Ciancio e Lescano ma come dice una legge matematica, invertendo i fattori il prodotto non cambia.

La Samb esce così dal Gavagnin Nocini con un punto. La Samb sale a quota undici in classifica in compagnia dell’ Imolese e del Padova. Ma i rossoblù vengono scavalcati dalla Triestina vittoriosa a Pesaro, mentre in testa c’è sempre il Sud Tirol che ha rifilato tre reti al Carpi. E domenica al Riviera arriva il Modena.

IMOLESE (3-5-2): Siano; Rinaldi, Carini, Pilati; Rondanini, Masala (33′st Ingrosso), Torrasi, D’Alena (22′st Alboni), Tonetto (33′st Boccardi); Polidori (22′st Morachioli), Stanco (37′st Ventola). A disposizione: Rossi, Angeli, Sall, Mele, Sabattini, Cerretti, Della Giovanna. Allenatore: Cevoli.

SAMB (4-3-1-2): Nobile; Scrugli (1’st Lavilla), D’Ambrosio, Di Pasquale, Enrici; Shaka Mawuli (34′st De Ciancio), Angiulli, D’Angelo (19′st Malotti); Botta; Maxi Lopez (40′st Lescano), Nocciolini (19′st Bacio Terracino). A disposizione: Laborda, Biondi, Occhiato, Serafino, Masini, Goicoechea, De Ciancio, Liporace. Allenatore: Montero.

Arbitro: Francesco Luciani di Roma.

MARCATORI: 24′pt Maxi Lopez su rigore (S), 31′pt Polidori (I).

Note: partita giocata a porte chiuse. Ammoniti D’Angelo (S), Enrici (S) e De Ciancio (S). Angoli 3-1 per l’Imolese. Recupero 1’+4′.

GLI ALTRI RISULTATI: Alto Adige-Carpi 3-0, Mantova-Matelica 5-2, Arezzo-Padova 0-5, Legnago-Perugia 0-2, Vis Pesaro-Triestina 0-1, Modena-Feralpi Salò 0-0, Cesena-Fano 3-0, Fermana-Gubbio 2-1, Ravenna-Virtus Verona 2-0

LA CLASSIFICA: Alto Adige 14 punti, Triestina 12; Samb, Imolese e Padova 11; Carpi, Matelica, Modena, Feralpi Salò, Cesena e Perugia 10, Mantova e Legnago 9, Virtus Verona 7, Ravenna 6, Vis Pesaro 5, Fermana 4, Fano 3, Gubbio 2, Arezzo 1


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X