Quantcast
facebook rss

Il ponte off limits da 4 anni,
l’ira del sindaco Borraccini:
«La burocrazia blocca tutto»

ROTELLA - La fondamentale infrastruttura che collega la provincia di Ascoli con quella di Fermo è inagibile dal sisma del 2016. Il traffico dirottato nel centro storico crea disagi a tutti
...

di Simone Corradetti

Difficoltà infinite nell’entroterra Piceno, dove oltre alla strada provinciale “Castignanese”, ci sono gli enormi disagi legati alla chiusura del ponte di Rotella dal terremoto del 2016, che collega la provincia di Ascoli con quella di Fermo.

Il ponte incriminato

Autovetture e mezzi pesanti sono costretti a passare nel centro storico del piccolo borgo medievale con notevoli problemi per la circolazione del traffico e per la sicurezza stradale. Il ponte di proprietà della Provincia, ma con la titolarità dei lavori che appartengono all’Anas, non ha ancora visto una fattiva sistemazione, considerati i circa 40 centimetri di dissesto dovuti allo sciame sismico.

«Sono molto arrabbiato – afferma il sindaco di Rotella Giovanni Borraccini – perché a distanza di quattro anni stiamo ancora aspettando l’assegnazione dei lavori ad una ditta in grado di risolvere il problema, nonostante le numerose sollecitazioni che ho fatto. La burocrazia non ci consente ancora di accelerare i tempi sulla ricostruzione».

«Parliamo – aggiunge – di un’arteria fondamentale per il territorio, e non possiamo più perdere tempo. Le attività produttive sono state fortemente penalizzate sia dal sisma che dall’emergenza Coronavirus. Auspico il buon senso delle autorità preposte per la ricostruzione e il corretto comportamento di tutti i cittadini nel prevenire il contagio, attraverso il distanziamento sociale, il corretto uso della mascherina, e l’igiene delle mani».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X