Quantcast
facebook rss

Ufficio Scolastico Regionale,
la lettera agli studenti diventa un caso
Terrani: «Pensavo fosse uno scherzo»

IL DIRETTORE Filisetti ha inviato una missiva ai ragazzi in occasione della giornata in cui si commemorano i caduti della Prima Guerra Mondiale. Sotto accusa i toni usati. Il sindaco di Folignano: «Sono basito dalla retorica e dal fanatismo, sarebbe stato opportuno un messaggio più sobrio». Ad Ascoli i consiglieri comunali Rosa e Premici lo difendono, Ameli ne chiede la rimozione
...

Le lettere incriminata

 

di Luca Capponi

Da una parte c’è chi stigmatizza i toni ed il messaggio, dall’altra c’è chi plaude senza se e senza ma. Al centro del dibattere c’è la lettera che il direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale Marco Ugo Filisetti ha inviato agli studenti in occasione della ricorrenza del 4 novembre, Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, in cui si commemorano i caduti della Prima Guerra Mondiale. 

Marco Ugo Filisetti

«Ho letto la lettera del direttore dell’ufficio scolastico regionale agli studenti marchigiani. All’inizio pensavo fosse uno scherzo, invece è tutto vero» è il lapidario commento del sindaco di Folignano Matteo Terrani, il primo ad accendere la miccia direttamente dal suo profilo Facebook.

Già Facebook. Quell’ameno luogo dove tutti dicono tutto. E dove la bagarre, in situazioni come questa, non può non impazzare.

“Retorico”, “Da segnalare”, “Senza parole”, “Imbarazzante” i commenti più dolci riservati a quanto partorito da Filisetti. Va detto che c’è anche chi difende le sue parole e non ci vede nulla di disdicevole.

Nel frattempo la lettera, che abbiamo riportato integralmente nella foto, diventa un caso politico.

Terrani puntualizza e rilancia. «Commemorare i caduti e ricordare i fatti della Grande Guerra va benissimo, ci mancherebbe, l’ho sempre fatto in questi anni da amministratore -ricorda-. Sono invece basito dalla retorica e dal fanatismo che traspare dalla lettera indirizzata agli studenti, sarebbe stato opportuno un messaggio più sobrio. I fanatici non li ho mai amati, di nessun colore politico, etnia o credo religioso».

Il sindaco di Folignano Terrani

Mentre ad Ascoli, in molti, tra cui i consiglieri comunali di centrodestra Emidio Premici e Alessio Rosa, lodano l’operato di Filisetti. Quest’ultimo, in particolare, scrive di corredo al suo post: «Forse non tutto è perduto».

A condividere i toni usati da Filisetti anche l’esponente di Casapound Giorgio Ferretti, già candidato sindaco di Ascoli alle ultime elezioni.

Al contrario Francesco Ameli, consigliere comunale ma di sponda Pd, si chiede, anche lui con un post sul suo profilo Facebook: «Filisetti non è ancora stato rimosso?». Ed allega l’articolo che il quotidiano La Repubblica ha dedicato alla vicenda, in cui si definisce “choc” il messaggio del direttore.

“Chiamata alle armi” per gli studenti, bufera sul direttore scolastico regionale «E’ inadeguato e va rimosso»

«Filisetti, dubbia esaltazione del passato Retorica della “bella morte” fuori luogo»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X