Quantcast
facebook rss

Lo spettacolo dei camosci sui Sibillini:
il video di due escursionisti

USSITA - Liberato Apuzzo e Maurizio Coccetti, di Comunanza, hanno avvistato e immortalato con i video due gruppi lungo il tragitto tra Frontignano e Monte Bove. Il primo di una decina di esemplari, l'altro molto più numeroso. Il censimento estivo ha contato 110 animali e 230 stimati
...

 

A valle dei Sibillini, nei centri abitati, il Coronavirus rende buie anche le giornate di sole, calde come se non fosse novembre.

Ma sul Monte Bove nel Comune di Ussita, a quasi 2.000 metri, i camosci non sanno nulla del virus, dei decessi, della crisi del sistema sanitario e del timore che un nuovo lockdown possa mettere in ginocchio l’economia.

I camosci saltellano, splendidi e fieri nel loro habitat naturale, circondati da paesaggi mozzafiato.

Così sono stati immortalati ieri, domenica 8 novembre, da due escursionisti, Liberato Apuzzo e Maurizio Coccetti, entrambi di Comunanza.

Due i gruppi che Apuzzo e Coccetti hanno incontrato lungo il tragitto, tra Frontignano e Monte Bove. Il primo composto da una decina di esemplari. Molto più numeroso il secondo, in linea con quanto registrato dall’ultimo censimento che risale a fine agosto, con 110 camosci avvistati nel territorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini e 230 è il numero degli individui approssimativamente stimati (leggi qui).

Di questi, ben 98 gravitano proprio sul Monte Bove.

Non è quantificabile però l’emozione di trovarseli di fronte.

m.n.g.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X