Quantcast
facebook rss

Dopo la vittoria sulla Vis Pesaro,
la Samb è chiamata
a confermarsi a Ravenna

SERIE C - I rossoblù nel derby con la Vis hanno dimostrato una rinnovata compattezza. In evidenza il portiere Nobile e gli attaccanti Lescano e Nocciolini. In Romagna è in bilico la panchina dell'ex Magi dopo il 4-0 rimediato a Cesena
...

L’esultanza per la vittoria sulla Vis

di Benedetto Marinangeli

(foto Sambenedettese Calcio)

“Buona la prima”, dice il regista. E “buona la prima” è stata la partita con la Vis Pesaro che ha aperto il ciclo di gare che potrebbero dare un volto diverso alla classifica della Samb. Attualmente Maxi Lopez e compagni sono a sette punti dal Padova ma con una gara da recuperare. Ma ora tracciata la linea da seguire devono continuare su questo trend positivo.

E quindi il match di domenica prossima al “Benelli” di Ravenna rappresenta la classica prova del nove per i rossoblù chiamati a confermare il successo sulla Vis di Di Donato. Una prova convincente, di una squadra compatta nonostante che Zironelli abbia inserito Malotti, un esterno offensivo, come quinto di centrocampo ed un attaccante come Bacio Terracino da intermedio.

Il portiere Nobile

La difesa non ha risentito di questo atteggiamento maggiormente propositivo ed anche con il rientro di Cristini il reparto ha controllato con disinvoltura gli avanti vissini. Senza dimenticare, poi, il portiere Tommaso Nobile. 24 anni si sta dimostrando una garanzia. Personalità e capacità tecniche sono le sue armi. Un acquisto importante quello messo a segno dal diesse Pietro Fusco, un estremo difensore che ha ancora margini di miglioramento e che può ripercorrere le gesta dei grandi portiere che negli anni hanno indossato la maglia rossoblù.

Lescano

Senza dimenticare, poi, il primo gol di Facundo Lescano ed il terzo in campionato di Manuel Nocciolini la cui presenza in campo è imprescindibile nello scacchiere rossoblù. Sarà compito di Zironelli trovare le opportune soluzioni per fare convivere tutti gli attaccanti a sua disposizione.

Tornando al calendario della Samb dopo la gara con il Ravenna i rossoblù riceveranno la visita del Legnago per poi recuperare il 2 dicembre la gara di Arezzo. Insomma per i rossoblù è l’occasione giusta per risalire posizioni in classifica, in un campionato che sembra ancora essere estremamente equilibrato, nonostante che Padova e Perugia abbiano dimostrato di possedere una marcia in più.

Un tentativo di Angiulli

In casa Ravenna, la sconfitta per 4-0 nel derby con il Cesena ha messo in bilico la panchina dell’ ex Beppe Magi. La dirigenza romagnola, infatti, sta valutando attentamente la sua posizione e potrebbe anche concedergli i canonici sette giorni. Insomma per Magi la partita con la Samb potrebbe rivelarsi decisiva per il futuro. Il tecnico pesarese dovrà fare a meno del difensore centrale Jidayi espulso per doppia ammonizione al Manuzzi. In dubbio anche il portiere Tondi uscito per infortunio.

In casa Samb anche al “Benelli” non ci sarà Ruben Botta, mentre Maxi Lopez torna ad allenarsi con i compagni. Infortunio di lieve entità: questo il responso dopo gli accertamenti a cui si è sottoposto il difensore della Samb, Scrugli, uscito a metà primo tempo del derby contro la Vis Pesaro. Le sue condizioni, in ogni caso, andranno valutate meglio nei prossimi giorni. Non è detto, insomma, che Scrugli possa essere disponibile per la trasferta dei rossoblù di domenica a Ravenna.

LE FOTO DELLA VITTORIA

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X