facebook rss

Nuovo ospedale,
il Movimento 5 Stelle:
«Necessario a San Benedetto»

SAN BENEDETTO - Il gruppo politico della Riviera ha individuato l'area ritenuta ideale, Fosso dei Galli - Contrada San Donato. «Nel frattempo, il rafforzamento del Madonna del Soccorso»

 

Un nuovo ospedale è necessario a San Benedetto. Così il locale gruppo del Movimento 5 Stelle torna sul dibattuto argomento, ribadendo anche quella che sarebbe la sede più idonea.

«Dati oggettivi, considerazioni tecniche e sentimenti alla mano, il comprensorio di San Benedetto del Tronto ha necessità di un nuovo ospedale e nell’attesa della nuova struttura, non può permettersi nuove cure dimagranti del “Madonna del Soccorso”», si legge in una nota.

«La situazione di precarietà – aggiungono – che stiamo vivendo oramai da diversi mesi in ambito sanitario, sconsiglierebbe innanzi tutto la strumentalizzazione dei fatti a fini politici riguardo al “Madonna del Soccorso” fatta anche da chi, guarda il caso, ha fatto campagna elettorale o ha contribuito in qualche modo al cambio del governo regionale e ora ne critica l’operato.

Il cittadino che già faceva fatica a orientarsi fra diverse posizioni, si trova sovente a fare i conti con problemi direttamente collegati all’emergenza e si chiede come mai sia così difficile recepire una posizione tenuta dal Movimento 5 Stelle e da larga parte della cittadinanza, e ribadita in riunioni, assemblee, comunicati e comitati, al netto di quanti sfruttino questi metodi democratici per farsi propaganda in vista delle prossime elezioni comunali.

Il fatto che sia stata approvata una risoluzione non aggiunge né toglie nulla riguardo al “mitologico” ospedale unico di Pagliare, poiché trattasi di mero atto di indirizzo politico; staremo a vedere se successivamente sarà dato seguito e concretezza a questa risoluzione con una delibera di giunta. Resta comunque il fatto che ad oggi è ancora in itinere presso il Tar di Ancona un nostro ricorso sottoscritto tramite l’associazione “Salviamo il Madonna del Soccorso” dove chiediamo l’annullamento di quella famosa delibera del 2019.

Auspichiamo inoltre che le amministrazioni comunali rivierasche discutano attivamente al fine di presentare una propria proposta di localizzazione, anche in accordo con il comune di Monteprandone, funzionale a un comprensorio che specie durante il periodo estivo dimostra di trainare l’intera economia del Piceno.

Il Movimento 5 Stelle ha già chiarito ripetutamente la propria posizione: difesa strenua e rafforzamento del “Madonna del Soccorso” in attesa dell’apertura di una nuova struttura nel proprio territorio o in località contigua ad esso, presentando già alla cittadinanza una possibile location individuata in zona Fosso dei Galli – Contrada San Donato, area ideale sia dal punto di vista logistico, sia dal punto di vista ambientale.

Pur capendo ci sia gente che deve la propria sopravvivenza politica a ciance propagandistiche e che si sente a suo agio a farle, riteniamo utile abbassare i toni e invitare tutti a smettere di fare campagna elettorale sulla pelle dei cittadini: in questo momento hanno bisogno di altro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X