facebook rss

Difficoltà legate all’isolamento,
c’è il sostegno psicologico gratuito

GROTTAMMARE - Lo sportello è attivo in modalità telefonica per consulenze: martedì, mercoledì e giovedì dalle 9 alle 12. L’iniziativa è rivolta a tutti i cittadini, in particolare alle persone più fragili. La soddisfazione dell'assessore Pomili

Prosegue senza interruzione l’attività dello Sportello psicologico, il servizio di sostegno gratuito ideato e offerto da tre professionisti ai cittadini per superare le difficoltà legate all’emergenza sanitaria da Covid 19.

L’assessore Pomili

Lo sportello è attivo in modalità telefonica. Le consulenze si terranno nei giorni di martedì, il mercoledì e il giovedì dalle 9 alle 12.

Le persone interessate potranno anche inviare il proprio nominativo e il motivo della richiesta tramite sms o whatsapp al numero 333.6347111 e saranno poi ricontattate telefonicamente.

L’iniziativa è rivolta a tutti i cittadini, in particolare alle persone più fragili e a maggior rischio d’isolamento: l’obiettivo è ridurre lo stress ed incrementare la capacità di gestire le emozioni derivate dalla situazione di emergenza.

Attivo dal mese di marzo, lo sportello rappresenta una piccola rete di sostegno rivolta a chi sente di attraversare un momento di difficoltà.

Nasce dalla disponibilità di Danila Luzi (psicologa e psicoterapeuta), Claudio Orzincolo (psicologo e psicoterapeuta) e di Alessandra Mosca (psicologa clinica e dello sport). La proposta deriva dalla consapevolezza che l’isolamento, il senso di smarrimento, la paura del contagio, l’incertezza del futuro sono sentimenti che possono dar luogo ad ansia, attacchi di panico, comportamenti impulsivi.

«I nostri professionisti, che durante il lockdown si sono messi a disposizione, hanno continuato a dare assistenza a chi ha avuto bisogno di un aiuto anche nei mesi successivi – sottolinea l’assessore all’inclusività sociale, Monica Pomili-. Il servizio è un modo per essere vicini a tutti, soprattutto alle persone più fragili che, con il nuovo aumento delle restrizioni, rischiano sempre più ripercussioni sullo stile di vita quotidiano, oltre che sul piano emotivo e psicologico».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X