facebook rss

Crisi sanitaria,
risorse per 170.000 euro

OFFIDA - Diverse le misure varate dal consiglio comunale. Tra queste, quelle per la scuola, il trasporto e le agevolazioni sulla Tari. Fondi anche per i tamponi

Crisi sanitaria, risorse per 170.000 euro. E’ uno dei punti più importanti del consiglio comunale tenutosi lunedì 30 novembre in remoto; la ratifica della variazione di bilancio di previsione ha dunque erogato una somma considerevole per affrontare i tanti disagi dovuti al Covid.

Il sindaco Luigi Massa

«Uno sforzo che sarà implementato con ulteriori misure sul commercio», precisa il sindaco Luigi Massa. Durante la discussione il primo cittadino ha riepilogato le risorse impegnate, nei vari settori e, con particolare riguardo, nella sicurezza scolastica  e nel sostegno economico alle categorie maggiormente colpite dalla pandemia.

SCUOLA E INFANZIA– Nel comparto scuola sono già stati investiti circa 42.000 euro di risorse, oltre al fondo governativo di 15.000 euro, per la realizzazione degli interventi edilizi, impiantistici e l’acquisto di sanificatori ambientali per ogni classe.

Inoltre è stato di 31.000 euro l’investimento aggiuntivo sul trasporto scolastico, che è rimasto gratuito per le famiglie, con assistenza su tutti i mezzi. Rimodulato anche il servizio mensa che viene effettuato nelle classi.

Per la riapertura in sicurezza del nido “Baia di Peter Pan” sono stati impiegati 14.000 euro, totalmente assorbiti nel bilancio comunale, lasciando le tariffe invariate per le famiglie, anzi, prevedendo riduzioni per quei bimbi che dovessero rinunciare alla frequenza per disposizioni delle autorità sanitarie. Il sindaco ha ricordato anche i 23.000 euro del bilancio già investiti nella gestione dei centri estivi, al fine di tenere molto basse le tariffe per le famiglie e dare un’opportunità di risocializzazione a bimbi e ragazzi.

SANITÀ – A circa 11.000 euro ammontano i fondi investiti sulle misure di prevenzione che hanno previsto il rimborso parziale dei tamponi volontari effettuati dai cittadini nel mese di settembre e la realizzazione di tamponi molecolari domiciliari, con risultati in giornata, totalmente gratuiti per i ragazzi in età scolare e per gli ultra sessantacinquenni. «Una misura messa in campo già da giorni, molto apprezzata perché diminuisce i disagi per le due fasce di età più fragili, costituendo anche un grande supporto per il lavoro dei medici di famiglia», ricorda Massa.

TARI – Ammontano invece a oltre 47.000 euro le risorse impegnate sulle agevolazioni Tari per le attività commerciali che hanno subito il lockdown e le chiusure di questo ultimo periodo: già previsto l’azzeramento delle tariffe per i mesi di chiusura e la misura sarà operativa ed estesa anche per i mesi di novembre e dicembre.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X