facebook rss

Cultura delle origini
e misure anti Covid:
così “Kiro” pensa ai bimbi

COMUNANZA - L'azienda leader nella lavorazione del cachemire ha donato 250 copie del libro appositamente realizzato e mascherine natalizie agli alunni della locale scuola dell'infanzia e primaria. L'iniziativa editoriale rientra nel progetto di promozione del territorio e delle tradizioni locali 

Bimbi, insegnanti e amministratori con l’imprenditore Domenico Sacconi

 

Salute e cultura delle proprie radici nel progetto dell’azienda comunanzese “Kiro cachemire”, guidata dall’imprenditore Domenico Sacconi, che ha donato agli alunni della scuola dell’infanzia e primaria di Comunanza 250 copie del libricino illustrato “Il mondo di Kiro” e la “Christmas Butterfly” una speciale mascherina rossa, di diverse misure, certificata, lavabile e riutilizzabile, prodotta da Kiro, alla quale è stata applicata una tipica barba bianca da Babbo Natale, facilmente rimuovibile e riapplicabile. …

La pubblicazione, appositamente realizzata, con testi di Agnese Guadagno e illustrazioni di Marcella Mazzoni racconta dell’incontro tra alcuni bambini e le farfalle magiche del mondo di Kiro, un universo fiabesco ispirato all’aspetto magico dei Monti Sibillini. La storia è illustrata attraverso una tecnica che abbina colori ed elementi materici, sul modello della pop-up art.

La consegna è stata fatta nella sala consiliare del Comune dallo stesso imprenditore Sacconi, alla presenza del sindaco Alvaro Cesaroni, dell’assessore alla cultura e scuola Francesca Perugini, della dirigente dell’Isc dei Sibillini Alessandra Di Mascio, di due insegnanti e di alcuni alunni.

«E’ un valore importante – dice Cesaroni – quello dell’attenzione verso la scuola e la formazione dei ragazzi, espresso dalla sensibilità speciale dell’azienda Kiro. Istillare la consapevolezza delle proprie origini, significa mettere un seme nella formazione dei giovani che creerà un legame inscindibile col proprio territorio».

La dirigente Di Mascio ha dato la massima disponibilità affinchè questo progetto del libricino possa avere una continuità.

«Proseguiremo la collaborazione con la scuola – rimarca Sacconi – e già il seguito di questa storia del “Mondo di Kiro” potrebbe essere scritto dagli stessi ragazzi, stimolando fantasia e creatività, per dar luogo ad un secondo libricino. Porteremo a scuola anche l’autrice e l’illustratrice. Per noi la creatività promuove ottimismo e viceversa».

Kiro durante la prima ondata del Covid, aveva prodotto e donato 1500 mascherine ad altrettanti bambini delle scuole di 8 comuni montani delle province di Ascoli, Fermo e Macerata.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X