Quantcast
facebook rss

Esplosione distrugge i vetri del Municipio:
bufera per la reazione del vicesindaco

MARCHE - Trovato il responsabile di quanto accaduto a Pollenza (Macerata) la notte di San Silvestro. Andrea Primucci aveva condannato il gesto su Facebook con parole forti: «La colpa è delle vostre madri p…». Il commento dei rappresentanti locali della Lega: «Ha mandato in frantumi ogni rispetto del ruolo istituzionale che ricopre postando un’invettiva degna di un ultrà»
...

screen-primucci

Il post del vicesindaco Andrea Primucci

 

Trovato e denunciato l’autore dell’esplosione che la notte di Capodanno ha danneggiato il municipio di Pollenza (Macerata). Si tratta di un artigiano 48enne del posto, che la notte di San Silvestro ha legato insieme con il nastro adesivo svariati petardi per poi farli esplodere davanti al palazzo comunale, provocando l’esplosione di 7 vetri delle finestre e danni per qualche migliaia di euro, e in via Ungaretti. A individuarlo, anche grazie alla video sorveglianza e ad alcuni testimoni, i carabinieri della stazione di Pollenza e del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Macerata.

Il gesto aveva scatenato l’immediata reazione del vicesindaco Andrea Primucci, che su Facebook aveva scritto: «La natura non è stata benevola con voi – si è sfogato su Facebook – vi ha dato un cervello grande come l’atomo di una nocciolina. I primi soldi che il Comune di Pollenza spenderà nel 2021 saranno per riparare agli effetti del vostro eroico gesto. Potevano essere utilizzati per sistemare un parco o una strada, li useremo per sistemare le finestre del palazzo comunale, pazienza. Ma la colpa non è vostra, è delle vostri madri p…. che vi hanno messo al mondo».

Lo scoppio aveva danneggiato anche la vetrina della gioielleria situata nell’edificio comunale, oltre al portone condominiale di proprietà dell’Istituto Diocesano.

Il 48enne ha fatto esplodere un altro grosso petardo in via Ungaretti, circa un’ora dopo la prima esplosione, in questo caso senza creare però ulteriori danni.

Il pollentino ha ammesso le proprie responsabilità e alle autorità ha detto che vuole risarcire i danni. Dovrà in ogni caso rispondere di esplosioni pericolose, danneggiamento e violazione del divieto di spostamento senza giustificato motivo dopo il coprifuoco delle 22.

pollenza-comune-vetri-rotti-botti-capodanno-4-325x377

Una delle finestre in frantumi del Municipio

Nell’immediato dell’accaduto, mentre il sindaco Mauro Romoli aveva cercato di sdrammatizzare, il suo vice non ci era andato tanto per il sottile.

Parole che hanno subito scatenato la reazione dei rappresentanti locali della Lega. «Con un post su Facebook il vicesindaco di Pollenza Andrea Primucci fa più danni al Comune della bomba carta che ha danneggiato nella notte di Capodanno il palazzo. Quella ha mandato in frantumi i vetri, lui ogni rispetto del ruolo istituzionale che ricopre postando un’invettiva degna di un ultrà. La seconda autorità cittadina reagisce in modo inadeguato per giustificare la mancanza di telecamere nella piazza».

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X