Quantcast
facebook rss

Spara colpi a salve contro i Carabinieri,
56enne sotto accusa

PIEVE TORINA - L'uomo imputato al Tribunale di Macerata. I fatti contestati risalgono al 30 agosto del 2017
...

1031987_pistola_800_800-650x363

Esplode sette colpi di pistola a salve per impedire un controllo dei Carabinieri, ora è sotto accusa al Tribunale di Macerata. Deve rispondere del reato di violenza o minaccia a pubblico ufficiale.

I fatti contestati risalgono al 30 agosto del 2017. Quel giorno ai Carabinieri era arrivata una segnalazione in cui si diceva che a Pieve Torina (Macerata) qualcuno stava sparando.

Da qui il controllo di tre militari in servizio al 5° Reggimento Carabinieri Emilia Romagna. Quando erano arrivati però, dice l’accusa, sostenuta dal pm Francesca D’Arienzo, un 56enne che vive in un container dopo il sisma, aveva sparato sette colpi di pistola a salve verso i Carabinieri.

L’uomo ora è sotto accusa al Tribunale di Macerata. L’imputato ha fatto richiesta di fare la messa alla prova che consente di svolgere un periodo di lavori socialmente utili, estinguendo il reato.

Dovrà comunque risarcire i militari. L’udienza è stata rinviata al 17 giugno.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X