facebook rss

Accoltellato a morte:
arrestato il presunto aggressore:
è un muratore rumeno
sposato e padre di tre figli

ASCOLI - I Carabinieri lo hanno ammanettato nella notte, e considerando il tempo trascorso dall'aggressione, è potuto scattare l'arresto in flagranza. L'uomo, come la vittima, vive nel centro della città con la sua famiglia. Portato prima in caserma e poi trasferito nel carcere di Marino del Tronto

di Andrea Ferretti

Ha 57 anni, è rumeno, fa il muratore e vive nel centro di Ascoli con la sua famiglia: moglie e tre figli.

Franco Lettieri

E’ stato arrestato poco dopo la morte di Franco Lettieri, il 56enne trovato in fin di vita (è morto poco dopo) dai primi soccorritori, a terra, in una pozza di sangue, in via dei Soderini ieri sera (venerdì 15 gennaio) intorno alle ore 22.

Il fatto che i Carabinieri l’abbiano individuato subito, ha fatto scattare l’arresto in flagranza. L’uomo è stato condotto prima in caserma e poi nel carcere di Marino del Tronto, dove attende ora la convalida dell’arresto che dovrebbe avvenire all’inizio della prossima settimana.

Si conosceva con la vittima ed abitavano entrambi non lontano dal luogo dove è avvenuta la lite poi sfociata nei due fendenti che Lettieri ha rimediato in una parte vitale del corpo.

Adesso c’è da appurare se i due fossero soli in via della Stelle (‘rrete li mierghie) oppure se con loro c’era una terza persona.

Quale il movente? Anche questo è da appurare. Al momento si indaga, come sempre in questi casi, a 360 gradi.

Lettieri viveva in città da 5 anni, aveva sposato un’ascolana Si cerca il movente (Tutte le foto)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X