Quantcast
facebook rss

Bollette beffa ai terremotati:
«Niente “sconti sisma” per le casette»

LE SEGNALAZIONI arrivate all’associazione "La terra trema noi no". Il presidente Diego Camillozzi: «Grave dimenticanza della legge». Il deputato Tullio Patassini (Lega): «Bocciato dal Governo l’emendamento sulla proroga della sospensione e sulla rateizzazione a 120 mesi. Il Milleproroghe è l’ultimo treno»
...

Sae-Valfornace-1-325x244

 

di Monia Orazi

Sorpresa amara nella bolletta del gas per un residente in una Sae di Valfornace. Nella sua bolletta, riferita al 2020, mancavano gli “sconti sisma” che di sicuro spettano a chi si trova nella sua condizione.

Gli sconti consistono nell’azzeramento dei cosiddetti “oneri generali di sistema”, oltre ad i costi relativi al trasporto e gestione del contatore, che incidono per una cifra pari a duecento euro annui sul conto di un utente medio, circa il 40 percento nella bolletta del gas ed il 50 percento in quella dell’energia elettrica. L’agevolazione è prevista per tutti i consumi fino al 31 dicembre 2020, per chiunque sia residente nei comuni del cratere, comprese le case che non hanno subito danni.

diego-camillozzi

La segnalazione è giunta all’associazione “La terra trema noi no”. Spiega il presidente Diego Camillozzi (nella foto): «Sono incapaci o in malafede? Siamo esterrefatti, in questi giorni che stanno arrivando le bollette, prima sospese, ci siamo accorti che la legge non prevede lo sconto in fattura previsto per il sisma per chi abita nelle Soluzioni abitative emergenziali (Sae). Mentre spetta a tutti gli abitanti del cratere, compreso chi non ha subito danni. Ora bisogna capire se sono incapaci. Non c’è bisogno di ulteriori commenti. In malafede è a dimostrazione della tesi che qualcuno vuole lo spopolamento delle nostre zone. Stiamo informando il commissario e forze politiche, in modo da correggere al più presto questa grave dimenticanza».

Conclude Camillozzi: «Siamo all’assurdo nell’assurdo, che nelle bollette di chi vive nelle Sae non siano applicati gli sconti previsti dalle agevolazioni per il sisma. Ho segnalato l’inconveniente al commissario alla ricostruzione Giovanni Legnini ed anche all’onorevole Tullio Patassini (foto sotto), che si è interessato della problematica. Patassini ha confermato che è stata una grave dimenticanza, che riguarda la legge. L’anno scorso era previsto, probabilmente sino ad oggi nessuno si è accorto perché le bollette non erano ancora arrivate, lo sconto è stato prorogato a tutto il 2020 dunque nelle bollette relative al 2020 deve essere attuato. Si tratta di una grave dimenticanza, che la politica deve risolvere al più presto. L’invito per tutti è quello di controllare le bollette che arrivano, per evitare di pagare più del dovuto».

MagdiAllan_FF-15-325x217

Proprio sul tema bollette Patassini oggi denuncia: «Il Governo è ancora sordo sulla questione del pagamento delle utenze di luce e gas dei terremotati, sospensione scaduta a dicembre 2020. E’ stato bocciato un odg della Lega che chiedeva al governo di prorogare la sospensione sugli immobili inagibili e distrutti per il 2021 e rateizzare a 120 mesi la fattura di conguaglio. Così arriveranno quindi migliaia di bollette con il conto arretrato di 4 anni e si riprenderà a pagare anche sugli immobili che ora sono macerie. Per otto mesi il governo ha continuato a rinviare l’intervento, ora getta la maschera. Il governo ha smentito se stesso avendo già approvato un precedente odg sullo stesso argomento. Ma oggi il tempo è scaduto e il Milleproroghe sarà l’ultimo treno. Il governo quindi non perda tempo e voti finalmente l’emendamento della Lega a tutela di famiglie e imprese».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X