Quantcast
facebook rss

La “Madonna del Latte”
torna a splendere
grazie al circolo “Achille Grandi”

CASTIGNANO - Arrivano 4.000 per il restauro dell'affresco conservato nella chiesa di San Pietro Apostolo. Versa in condizioni precarie dopo il sisma del 2016
...

Grazie ai fondi del circolo Acli “Achille Grandi” tornerà a splendere la Madonna del Latte di Crivelli. Arrivano infatti 4.000 euro dal progetto “Terre Fragili”, frutto della vendita delle litografie di Tullio Pericoli, che vanno direttamente al restauro di un affresco di Vittore Crivelli nella chiesa di San Pietro Apostolo.

L’affresco che verrà restaurato

L’opera della fine del XV secolo, situata nella cripta, è oggi in precario stato conservativo a causa dei pericolosi movimenti statici provocati dal terremoto del 2016 e dalle seguenti scosse: sono presenti fratture della pellicola pittorica, distaccamenti e sacche di vuoto che pregiudicano l’integrità dell’affresco.

Il parroco, don Tiziano Napoletani, ha assicurato che, grazie al contributo del Circolo Acli, l’opera tornerà fruibile in sicurezza entro 90 giorni dall’inizio dei lavori. I tempi saranno facilitati dall’esistenza di una apposita autorizzazione al restauro da parte della Soprintendenza delle Marche.

«Sono arrivati progetti solo da parrocchie e tutti meritevoli di accoglimento: scegliere non è stato facile -spiega Lanfranco Norcini Pala, presidente del circolo-. Le chiese del nostro territorio custodiscono tesori preziosi non solo dal punto di vista artistico ma anche per l’identità delle comunità locali. La Madonna del Latte di Crivelli a Castignano testimonia un sentimento popolare di devozione ed appartenenza di grande ed insostituibile valore».

Il fondo di 4.000 euro deriva dal primo step del ricavato della vendita delle litografie appositamente realizzate dal maestro Pericoli, numerate e firmate, tutt’ora disponibili presso la Libreria Rinascita di Ascoli o richiedibili sulle pagine del sito www.vivereilpiceno.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X